mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 02:03
11 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 13:40

Terni, musica a tutto volume al bar e bici rubate: tre denunce

Controlli anche nelle stazioni ferroviarie, sette persone nei guai

Terni, musica a tutto volume al bar e bici rubate: tre denunce
Polizia in azione (foto Colonna)

Bicicletta sparita in corso Cavour ritrovata in viale Campofregoso. Un ventiquattrenne di Ferentillo e un trentenne di Roma sono stati denunciati per ricettazione perché trovati in possesso dei due mezzi a pedali, per uno dei quali era stato denunciato il furto da una ragazza.

Due denunce per ricettazione Gli agenti della squadra volante casualmente si sono imbattuti nelle due bici. Infatti, dopo aver raccolto la segnalazione del furto della giovane, gli agenti sono stati chiamati in viale Campofregoso dove alcuni residenti avevano richiesto l’intervento per la musica ad alto volume proveniente da un bar. I poliziotti intervenuti sul posto hanno, prima, identificato e denunciato la barista di nazionalità domenicana per disturbo della quiete pubblica, poi hanno notato due bici parcheggiate sulla strada, una delle quali corrispondeva alla descrizione fornita poco prima dalla giovane proprietaria che aveva subito il furto. Gli uomini del vicequestore Giuseppe Taschetti hanno quindi atteso fin quando i due ragazzi non sono tornati a prenderle. Entrambi sono stati accompagnati in questura dove hanno spiegato di averle acquistate da un italiano per 20 euro, una alcuni giorni prima e l’altra la sera stessa. A carico di entrambi è scattata la denuncia per ricettazione, mentre la bici è stata riconsegnata alla ragazza e l’altra sequestrata.

Controlli alla stazione di Narni Nelle ultime ore i poliziotti hanno anche fermato in zona stazione ferroviaria due italiani di 47 e 53 anni che alla vista degli agenti hanno tentato di dileguarsi senza successo.  Fermati e identificati, i due sono risultati gravati da numerosi precedenti penali, dopo aver accampato scuse per giustificare la loro presenza a Terni, hanno dichiarato di essere tossicodipendenti e di essere arrivati in città per comprare lo stupefacente. Tanto è bastato al questore per emettere il divieto di ritorno nel territorio comunale. Giovedì mattina gli uomini di Taschetti hanno anche controllato la stazione di Narni dove hanno fermato cinque ragazze nomadi di nazionalità rumena arrivate dai campi rom di Roma e Aprilia. Tutte sono risultate gravate da precedenti penali, tra di loro anche una minorenne scarcerata per furto. Accompagnate in questura, due di loro sono state denunciate per aver violato il divieto di ritorno a Narni, la stessa misura è stata emessa nei confronti di una di loro, mentre un’altra è stata allontanata dal territorio nazionale per la cessazione delle condizioni che ne determinano il soggiorno.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250