mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:44
8 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 07:44

Terni, montagna di emendamenti sul bilancio: maggioranza dura col presidente Mascio

Capogruppo Pd: «Controproducente ammettere 105 modifiche a un atto» ma i Cinque stelle non si fermano: è maratona per l'approvazione del previsionale. E Mascio paga il pranzo

Terni, montagna di emendamenti sul bilancio: maggioranza dura col presidente Mascio
Giuseppe Mascio (foto Rosati)

di M. R.

«Reputo infondata e non conforme al regolamento e ai principi generali di buona amministrazione, la decisione del presidente del consiglio che ha ammesso circa 100 emendamenti ad un atto di indirizzo politico». Così il capogruppo del Pd a Palazzo Spada, Andrea Cavicchioli, bacchetta Giuseppe Mascio che ha offerto il pranzo, consumato in itinere, all’intero consiglio.

Cavicchioli accusa il presidente del consiglio Quelle dell’avvocato dem  sono dichiarazioni ufficiali rilasciate all’ufficio stampa del Comune, ma in verità sono diversi i consiglieri di maggioranza che tacitamente covano una certa irritazione e c’è anche chi, a Mascio, ‘non ne fa cadere una per terra’; Sandro Piccinini, tanto per intenderci, è intervenuto per rimproverarlo durante un intervento della consigliera Cinque stelle Angelica Trenta: «Presidente – ha tuonato dal suo posto – ha detto che non avrebbe più concesso la parola per l’ordine dei lavori».

Mascio paga il pranzo al consiglio Quello dell’ammissibilità o meno degli emendamenti era uno degli interrogativi di martedì quando è saltato il numero legale e ora, tra le malelingue, gira voce che la scelta di dare l’ok a tutti e 105, a Mascio sia costata il pranzo (pizza al taglio, bibite e caffè). «Con il provvedimento adottato – ha dichiarato Cavicchioli – il presidente del consiglio ha posto in essere un precedente che condiziona e condizionerà negativamente i lavori del consiglio sotto il profilo dell’operatività, della concretezza e del rispetto dei principi per l’esercizio corretto dell’attività amministrativa».

Maratona consiliare per il bilancio di previsione Alle ore 16.15 di mercoledì, dalle 9.30 di inizio terza seduta sul bilancio, nella sala consiliare di Palazzo Spada era in discussione l’emendamento numero 47 all’atto di maggioranza, neppure la metà di quelli da votare ma tanto in tempo non manca: Mascio ha già convocato tre sedute per 13, 14 e 15 giugno.

Twitter @martarosati28

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250