lunedì 26 settembre 2016 - Aggiornato alle 03:57
22 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 19:39

Terni, maggioranza attende le mosse del sindaco: rimpasto di giunta dopo l’ok al bilancio

In ballo le deleghe sanità e sviluppo economico, riparte il toto assessore

Terni, maggioranza attende le mosse del sindaco: rimpasto di giunta dopo l’ok al bilancio
Sindaco e giunta al completo

di Mar. Ros.

Ufficiosamente aperto il toto assessore, bocche quasi completamente cucite sul rimpasto dell’esecutivo di Palazzo Spada ma qualcuno che parla sottovoce c’è. In ballo, come è noto, ci sono due deleghe (sanità e sviluppo economico) ma è impossibile non credere che ogni eventuale intervento sul gruppo di assessori, tra uscite di scena e nuovi acquisti, debba essere condiviso con tutti gli ambienti di maggioranza, misurando correnti, tracciando perimetri d’area e facendo la conta delle rappresentanze.

Rimpasto di giunta a Palazzo Spada Seppure annunciata da tempo, l’azione del primo cittadino è stata di fatto tacitamente rimandata e ora, considerato il periodo, non è difficile pensare che nell’agenda politica del sindaco Leopoldo Di Girolamo sia prioritaria l’approvazione del bilancio. Come minimo dunque, prima che il numero uno dell’ente faccia la prima mossa sulla scacchiera di giunta, bisogna attendere fine mese e considerati i ritmi scanditi sino a questo momento è presumibile che il nuovo scenario riesca a delinearsi non prima di inizio estate.

Assessori a rischio A lasciare l’esperienza a Palazzo, condizionale d’obbligo, potrebbero essere l’assessore alla scuola Carla Riccardi, per la sostituzione della quale era già spuntato il nome di Francesca Olivieri, insegnante in quota Pd che si era candidata alle passate elezioni Regionali, senza però accedere a Palazzo Cesaroni. In lizza per la carica, però, ad oggi, pare ci sia un’altra donna che siede già sui banchi dell’aula consiliare di Terni. Essendo solo due le quote rosa nell’ala di maggioranza (Valeria Masiello e Alessandra Pantella), diciamo che se la sostituta della Riccardi venisse dall’interno sarebbe ballottaggio e comunque in controtendenza con lo spirito di formazione iniziale adottato dal sindaco (che nominò una giunta di esterni, scelti per competenze). In più in quel caso servirebbe un ripescaggio tra i non eletti alle amministrative 2014.

La partita delle liste civiche Altra componente in bilico, sempre secondo voci di corridoio, sarebbe l’assessore Daniela Tedeschi. Del resto, le liste civiche non hanno mancato di dichiarare di non sentirsi più rappresentate e allora non è del tutto fuori strada chi sospetta l’ascesa, per esempio, di un Giovanni Ceccotti. Il cambio però non sarebbe così semplice perché resta pur sempre il nodo delle quote rosa. Ecco allora che il rebus si ingarbuglia e c’è chi punta il dito contro Giorgio Armillei per indicarlo come un altro potenzialmente a rischio.

Le mosse di Di Girolamo Sostanzialmente blindati insomma, gli assessori iscritti al Pd (compresa Christia Falchetti Ballerani) e la vicesindaco Malafoglia alla quale potrebbe andare la sanità per affinità con le deleghe già assegnatele, ma sono solo ipotesi, come quella dello sviluppo economico a Stefano Bucari. In conclusione, dovesse davvero aprirsi la discussione sul rimpasto, una volta archiviato il bilancio, ogni area cercherà di sgomitare per avere la propria rappresentanza. E non va dimenticato, tanto per dirne una, che in giunta al momento non c’è un renziano ‘puro sangue’. Il sindaco, però, non vorrà perdere di vista l’obiettivo principale del rimescolamento di carte: il fine ultimo annunciato era il cambio di passo dell’azione amministrativa e  non certo il riassetto degli equilibri di partito.

Twitter @martarosati28

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250