venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:01
6 maggio 2016 Ultimo aggiornamento alle 18:29

Terni, ladro sorpreso a scuola col piccone in mano: si lancia dalla finestra ma viene arrestato

Militari avvertiti da allarme e suore, s'indaga per capire se è l'autore di colpi analoghi

Terni, ladro sorpreso a scuola col piccone in mano: si lancia dalla finestra ma viene arrestato
L'istituto Leonino

Furto all’istituto Leonino di Terni, ma il sistema d’allarme e una delle suore permettono ai carabinieri di arrestare in flagranza il ladro ancora col piccone in mano. Il quarantacinquenne è stato bloccato dai militari dopo essersi gettato dalla finestra facendo un volo di quattro metri. L’uomo, residente in città ma di origini calabresi, si era introdotto poco dopo le 23, forzando la serratura della porta e attraversando gli spazi riservati in cui prende posto l’asilo.

Ladro col piccone in mano a scuola Le manovre del ladro hanno però fatto scattare l’allarme del Leonino con una delle suore che ha subito allertato i carabinieri e il responsabile della sicurezza dell’istituto, Corrado Baldi. I militari intervenuti sul posto hanno subito notato il cancello aperto e hanno quindi seguito le tracce e soprattutto i rumori del ladro, trovato poco dopo in un locale con in mano un piccone. Alla vista dei militari il quarantacinquenne si è lanciato da una finestra del primo piano, volando per quattro metri nel cortile interno dove, come confermato dai carabinieri, è stato arrestato per furto aggravato.

Si lancia dalla finestra: arrestato Sull’uomo, peraltro già noto alle forze di polizia, sono in corso una serie di accertamenti per capire se sia l’autore di una serie di colpi che nelle ultime settimane sono stati compiuti ai danni delle scuole di Terni. Intanto nella mattinata di venerdì al Leonino è scattata la conta dei danni: una finestra rotta, una serratura danneggiata e una porta sfondata. Il personale dell’istituto ha provveduto all’alba a ripristinare le condizioni di sicurezza e a sanificare tutti i locali interessati dall’incursione notturna del ladro. In questo senso la Fondazione Tizzani, con una nota, ringrazia gli addetti e naturalmente le forze dell’ordine per la tempestività con cui sono intervenuti.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250