giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 12:10
16 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 07:46

Terni, la denuncia della Cgil: «Atto di vandalismo contro il nostro gazebo in centro»

Il segretario Romanelli: «Bandiere e manifesti strappati, ma non ci intimidiscono»

Terni, la denuncia della Cgil: «Atto di vandalismo contro il nostro gazebo in centro»

MULTIMEDIA

Guarda le foto

«Bandiere e manifesti strappati e gettati a terra, insieme a volantini e altro materiale informativo: un chiaro atto di vandalismo». E’ quanto denuncia la Cgil al gazebo allestito a largo Villa Glori dove il sindacato è impegnato in questi giorni nella raccolta firme per la Carta dei diritti universali del Lavoro e per i tre referendum collegati (su appalti, licenziamenti e voucher).

La gallery

L’intrusione È successo tutto nel pomeriggio di giovedì «quando il gazebo era chiuso – spiega una nota del sindacato – e non erano presenti i volontari che raccolgono le firme. La tenda è stata strappata per entrare. Abbiamo subito sporto denuncia per questo gesto di aggressione nei confronti della Cgil, impegnata in una campagna democratica che punta ad estendere ed allargare i diritti dei lavoratori».

Non ci intimidiscono Presente alla raccolta firme in questi giorni Attilio Romanelli, segretario generale della Cgil di Terni. «Ovviamente se qualcuno voleva intimidirci si è sbagliato di grosso: siamo già al lavoro per riaprire il nostro gazebo e continuare la raccolta delle firme, anzi, invitiamo chiunque ancora non l’abbia fatto a venire a conoscere e sottoscrivere le nostre proposte».

Pd Sull’episodio sono intervenuti anche i democratici: «Il Pd appresa la grave notizia degli atti vandalici a danno del gazebo della Cgil, intende esprimere la sua solidarietà ed il suo sostegno ai dirigenti, agli iscritti, ai tanti militanti che ogni giorno si impegnano con passione e dedizione alla causa del lavoro, dei diritti e della democrazia, valori inalienabili ed imprescindibili per una società civile, pacifica e fondata sul rispetto ed il confronto. Il Pd, stigmatizza ogni atto teso alla violenza nelle azioni, nei toni e nelle intenzioni ed è sostenitore e garante di tutte le azioni tese a rafforzare la sicurezza nella nostra città. Per questo, sosteniamo l’iniziativa di denuncia fatta dalla Cgil per i fatti inaccettabili di cui è stata vittima e concordiamo sulla necessità di non intimorirsi di fronte a gesti che, al contrario, rafforzano l’impegno ferreo di mantenere saldi i valori della tolleranza, del confronto civile e della difesa dei processi democratici».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250