domenica 25 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:51
15 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:20

Terni, karate e tessen jutsu in nome della ‘non violenza’: iniziativa Soroptimist

Al Pala Di Vittorio anche banda e majorette, festa per ‘La cultura del rispetto’

Terni, karate e tessen jutsu in nome della ‘non violenza’: iniziativa Soroptimist

‘La cultura del rispetto’ è il titolo del progetto targato Soroptimist promosso nelle scuole del territorio per diffondere il messaggio di ‘non violenza’. L’evento conclusivo si è tenuto al Pala Di Vittorio domenica scorsa, una grande festa con schermi che proiettavano il lavoro svolto, dimostrazioni di difesa personale, la rarissima e spettacolare  dimostrazione del tessen jutsu (l’arte dei ventagli giapponesi) e a concludere banda e majorette.

Soroptimist «Il progetto volto a diffondere il più possibile un messaggio di non violenza – spiegano dal club Soroptimist della presidente Annarita Manuali – è entrato in diverse scuole di ogni ordine e grado, dalle elementari alle superiori, per dimostrare che con un appropriato linguaggio è possibile divulgare la non violenza in diversi contesti». L’iniziativa è stata supportata dal Comune di Terni grazie al sostegno dell’assessore Carla Riccardi e all’evento conclusivo hanno partecipato anche il prefetto Angela Pagliuca e la vicesindaco Francesca Malafoglia.

Non violenza Presenti anche il maestro Claudio Guazzaroni, cintura 7° dan nella specialità del karate, ex atleta dell’Arma carabinieri con risultati sportivi a livello europeo ed ai  giochi mondiali, attualmente allenatore ufficiale della Nazionale italiana della Federazione Coni e istruttore di difesa personale e tecnica di disarmo militare. Al Di Vittorio anche il maestro Pompilio Attili, la campionessa mondiale di karate Creta Vitelli, le istituzioni scolastiche, i rappresentanti degli Ordini professionali (presidente ingegneri Emilio Massarini, presidente degli architetti Marco Struzzi, presidente medici Giuseppe Donzelli e le autorità della polizia di Stato con il vice questore Giuseppe Taschetti e dei Carabinieri con il Comandante Stefano Verlengia.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250