martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 15:50
1 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 11:31

Terni, il Pd esulta per la sentenza sulle Poste a Collestatte: «Vinta battaglia che sembrava persa»

Il circolo della Valnerina ora vigilerà sull'eventuale ricorso al Consiglio di Stato

Terni, il Pd esulta per la sentenza sulle Poste a Collestatte: «Vinta battaglia che sembrava persa»

Dopo la sentenza del Tar del Lazio che ha di fatto negato la chiusura dell’ufficio postale di Collestatte esulta il circolo locale del Partito democratico, che aveva seguito la vicenda da vicino sottoscrivendo anche il ricorso tramite gli uffici del Comune di Terni. Il partito Dem, tramite una nota, fa ora sapere che vigilerà anche sull’eventuale ricorso al Consiglio di Stato.

Il ricorso «Un risultato importante – si legge in una nota del gruppo – non scontato, frutto dell’impegno che le Istituzioni, insieme alla preziosa e battagliera collaborazione dei cittadini, hanno messo nell’opporsi ad una scelta sbagliata, e nella preparazione delle motivazioni del ricorso, nella quale il calcolo dei parametri demografici e geografici del nostro territorio fatto dagli uffici comunali è risultato essere uno dei parametri su cui si è basata la vittoria. Il ricorso non era tardivo come dicevano alcuni, non era sbagliato nella forma come dicevano altri, e non è stato inutile come dicevano altri ancora».

Consiglio di Stato Ora l’attenzione degli esponenti Pd si sposta sulla eventuale mossa delle Poste di un contro ricorso dopo la decisione del tribunale amministrativo. «Abbiamo vinto una battaglia che sembrava persa – prosegue il Pd – tutti insieme, cittadini e buona politica. Ora l’impegno del Pd di Collestatte e Torre Orsina e delle istituzioni da noi guidate, sarà quello di vigilare sull’eventuale contro-ricorso al Consiglio di Stato, se la società Poste Italiane deciderà di perseguirlo. Inoltre è necessario continuare quel lavoro di tessitura e contrattazione sui servizi proprio con Poste Italiane, già avviato dalla Regione Umbria, attraverso l’impegno dell’assessore Antonio Bartolini, del vice-presidente Fabio Paparelli e della presidente Catiuscia Marini, in commissione al Senato dal Senatore del Pd Gianluca Rossi, e dal Comune di Terni guidato dal sindaco Leopoldo Di Girolamo, oltre che dal prezioso lavoro di coordinamento dei vari comuni svolto dal sindaco di Narni Francesco De Rebotti come presidente umbro dell’Anci, l’associazione nazionale comuni italiani».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250