giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:41
23 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 20:06

Terni, il comitato del quartiere Cardeto protesta: «Contenitori dell’organico mai svuotati»

I residenti protestano per la raccolta che non funziona: «Nessuno interviene»

Terni, il comitato del quartiere Cardeto protesta: «Contenitori dell’organico mai svuotati»

Contenitori dell’organico pieni e mai svuotati, nonostante ripetute sollecitazioni. E’ la denuncia che arriva dal comitato del quartiere Cardeto che in una nota spiega la delicata situazione che si è venuta a creare negli ultimi giorni proprio a causa di qualche meccanismo che evidentemente non funziona nel nuovo piano della raccolta differenziata porta a porta.

La lettera «Nel bailamme di una raccolta differenziata che sta coinvolgendo tutta la città – scrivono i residenti – non poteva mancare il paradosso che riteniamo sia osceno. Nei giorni scorsi ci é stato fatto recapitare un plico nel quale vi erano delle foto riguardante la postazione dei rifiuti delle scuole per l’infanzia di via Radice. Ci é stato segnalato che dopo le ripetute segnalazioni degli operatori della scuola agli addetti alla raccolta della spazzatura, ancora oggi due contenitori dell’organico sono pieni da più di un mese e nessuno si prende cura di svuotarli e pulirli. Come già segnalato sui social abbiamo contattato la Asl territoriale la quale in giornata avrebbe mandato qualcuno a verificare purtroppo la situazione e’ ancora stagnante».

Nessuno controlla «Siamo pertanto dell’avviso – prosegue la nota – che l’opinione pubblica deve sapere tutto ciò che sta accadendo in città con questo nuovo modo di raccogliere i rifiuti. E’ un’indecenza. Attenderemo ancora qualche giorno, poi se nessuno interverrà faremo una denuncia formale, come comitato, per debellare questo sconcio. Nell’area vi sono i nostri bambini che sostano nelle vicinanze dei contenitori, contenitori che non possono assolutamente essere aperti per la gran puzza che emanano. Ma dove é andata a finire l’igiene ambientale? Quale sicurezza hanno i cittadini se in questo contesto si opera in maniera inadeguata».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250