giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 00:11
6 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:32

Terni dà il via all’Agenda urbana: arrivano subito 1,5 milioni. Di Girolamo: «Primi a chiudere iter»

Firmata la convenzione tra Palazzo Spada e Regione per la partita da 9 milioni, Paparelli: «Prossimo Comune è Spoleto»

Terni dà il via all’Agenda urbana: arrivano subito 1,5 milioni. Di Girolamo: «Primi a chiudere iter»

MULTIMEDIA

Guarda il video

di Marta Rosati

La firma sul patto di collaborazione tra il Comune di Terni, primo a concludere l’iter, e Palazzo Donini, è arrivata mercoledì mattina nella chiesa del Carmine, a ridosso dell’anfiteatro Fausto nel parco la Passeggiata. In arrivo i soldi per la realizzazione dei super lampioni wifi e tutti gli altri progetti presentati.

Il giorno della firma: video

Palazzo Spada La sigla sulla convenzione vale come erogazione dei primi fondi a disposizione (9 milioni in tutto) per compiere la rivoluzione smart del centro cittadino: «Faremo un salto di qualità – dichiara il sindaco Leopoldo Di Girolamo – nei settori dell’efficientamento energetico, della pubblica amministrazione digitalizzata a servizio dei cittadini e del welfare». In arrivo app, info point e  bike sharing, ma anche telesorveglianza, mobilità alternativa e un nuovo sistema per l’accesso al centro storico. «La firma di oggi – ha aggiunto il primo cittadino – rappresenta la capacità che Comune e Regione hanno di collaborare e co-progettare il futuro».

Regione Umbria «Fa piacere che la città pilota nel disegno di una nuova realtà più moderna sia proprio Terni – ha detto il vicepresidente di Palazzo Donini Fabio Paparelli – a breve dovrebbe concludere la partita anche Spoleto. Con una migliore fruibilità dei servizi e un’implementazione degli attrattori culturali, la Conca cercherà di innescare un nuovo meccanismo di sviluppo economico. Tutto questo accompagnerà anche le politiche messe in campo per il Centro commerciale naturale e darà nuova vitalità anche al territorio di Narni che insieme a Terni ha elaborato la visione di una città intelligente. Le due realtà – ha concluso – sono peraltro legate da un destino comune che è quello del riconoscimento di area di crisi complessa».

Twitter @martarosati28

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250