venerdì 30 settembre 2016 - Aggiornato alle 06:54
19 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:29

Terni: colf infedele, truffa per un posto di lavoro e scenate di gelosia. Quattro denunce

Nei guai un 46enne e una 60enne del posto e due donne straniere

Terni: colf infedele, truffa per un posto di lavoro e scenate di gelosia. Quattro denunce
In pattuglia con la polizia

Colf infedele, truffa per un posto di lavoro e scenate di gelosia. Sono quattro le denunce formalizzate a carico di altrettante persone, tre donne e un uomo, dalla questura di Terni. In particolare gli agenti hanno denunciato una colf infedele di 40 anni che aveva sostituito la badante fissa di un’anziana per un breve periodo, salvo rubare alla donna alcuni gioielli prima di lasciare il lavoro temporaneo.

Furti L’anziana si è subito accorta del furto e ha allertato il 113 che, in breve, ha rintracciato la colf quarantenne denunciata per furto. Stessa contestazione a un quarantaseienne ternano che nei giorni scorsi ha  forzato l’ingresso secondario di un bar del centro utilizzando un grosso “piede di porco” e, una volta all’interno, aveva scassinato il registratore di cassa, le slot machines ed il macchinario cambia monete, per realizzare un magro bottino. Gli uomini della squadra volante a margine delle indagini del caso hanno individuato il ternano, già noto per colpi analoghi. L’uomo tenuto sotto contro ha anche tentato un furto analogo in una struttura sportiva ma è stato sorpreso dal guardino e messo in fuga. Per lui è scattata la denuncia sia per furto con scasso che per tentato furto.

Truffa e scenata di gelosia Nei guai anche una sessantenne ternana accusata di aver truffato per 1.250 euro un cittadino di nazionalità marocchina. L’uomo si era rivolto alla donna in qualità di intermediatrice per trovare un’occupazione stagionale a un parente. L’accordo prevedeva l’assunzione a partire dal primo luglio in una struttura ricettiva nella zona di Perugia, ma la donna dopo aver preso i soldi si è resa irreperibile. A quel punto lo straniero si è rivolto alla polizia che ha identificato l’intermediatrice denunciandola per truffa. Ingiurie, minacce aggravate e molestie sono le accuse di cui dovrà rispondere la cinquantenne di nazionalità marocchina che si è scagliata in strada contro una presunta amante del marito.

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

-->

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250