martedì 27 settembre 2016 - Aggiornato alle 10:41
21 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 13:43

Terni, al Santa Maria arriva il Viewer Vision per i più piccoli: strumento unico nel centro Italia

Donazione per Pediatria dei Pagliacci, in arrivo anche due otoscopi acquistati da Kiwanis

Terni, al Santa Maria arriva il Viewer Vision per i più piccoli: strumento unico nel centro Italia

di Massimo Colonna

«Ci è arrivato un bonifico di 100 euro dalla Calabria, uno da 200 da Novara. Persone lontane fisicamente ma che hanno voluto contribuire lo stesso». E’ questa la fotografia scattata da Alessandro Rossi, il leader dell’associazione ‘I Pagliacci’, con l’intento di mostrare il valore della rete di solidarietà messa in campo in questa occasione. Una rete che ha portato alla donazione di un Vein Viewer Vision, apparecchio di ultima generazione che funziona da evidenziatore vascolare. In sostanza, tramite un lettore che produce immagini ad alta definizione, il Vision permette di proteggere il patrimonio vascolare dei pazienti, in particolare dei più piccoli evidenziando la rete vascolare ed abbassando il rischio dolore e infezioni.

La donazione Si tratta di uno strumento diagnostico di ultimissima generazione, al momento il primo in Umbria e presente in pochissimi ospedali italiani, nessuno nel centro Italia. La macchina sarà a disposizione della struttura semplice di Pediatria-Osservazione breve intensiva pediatrica dell’ospedale ternano.

Come funziona Il nuovo dispositivo utilizza una luce a raggi infrarossi corti, una telecamera digitale e una unità di elaborazione per visualizzare le vene nei bambini e nei neonati. Proietta in alta definizione e in tempo reale l’immagine direttamente sulla cute e consente così, in modo assolutamente non invasivo, di proteggere il patrimonio vascolare dei piccoli pazienti, riducendo al minimo disagi e sofferenze.

Chi ha partecipato Alla consegna ufficiale dell’apparecchio erano presenti il direttore generale dell’azienda ospedaliera, Maurizio Dal Maso, il responsabile della struttura di Pediatria-Osservazione breve intensiva pediatrica, Giovanni Miconi, il presidente dell’associazione ‘I Pagliacci’, Alessandro Rossi, e altre associazioni e privati cittadini che hanno contribuito all’acquisto dell’apparecchiatura. Tra queste la fondazione Aiutiamoli a Vivere, la Curva Nord dei tifosi della Ternana, l’associazione Amici di Teto, il gruppo speleologico di Stroncone e tanti altri privati.

La storia di Giovanni A guidare il gruppo di benefattori dunque l’associazione ‘I Pagliacci’, da oltre sette anni attiva all’ospedale di Terni in particolare per aiutare i bambini in cura. «Un giorno Giovanni – ha spiegato Rossi – un bambino in cura, quando la mamma gli ha detto che potevano tornare a casa ha risposto: ‘Ma questa è casa mia’. Oggi Giovanni non c’è più, ma per noi la sua risposta vale molto, perché possiamo pensare che anche grazie al nostro aiuto e a quello di chi lavora con noi, il suo stare all’ospedale era diventato meno traumatico di quanto si possa pensare da fuori».

La donazione dal Kiwanis Intanto all’ospedale ternano arriva anche un’altra donazione: quella del gruppo Kiwanis Club di Terni. Si tratta di due otoscopi che saranno a disposizione del reparto Pediatria del dottor Miconi, il quale esprime la sua «soddisfazione e gioia anche a nome di tutto il personale del reparto che da qualche settimana può snellire ed ottimizzare il carico di lavoro, grazie all’azione del Kiwanis Club di Terni».

Twitter @tulhaidetto

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250