mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 19:04
10 giugno 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:13

Ternana, stallo sulla convenzione con il Comune: la società pensa a Rieti per le partite interne

Lunedì Longarini incontra il sindaco laziale: sul tavolo l'ipotesi dell'addio al Liberati. Il Comune intanto tenta la mediazione. Prima scadenza 20/6

Ternana, stallo sulla convenzione con il Comune: la società pensa a Rieti per le partite interne

di Massimo Colonna

Lunedì mattina è in programma a Rieti un incontro tra il sindaco e l’amministratore unico Simone Longarini: sul tavolo c’è l’ipotesi di far giocare la Ternana allo stadio ‘Centro d’Italia’ per le gare interne del prossimo campionato. La svolta sarebbe maturata in questi ultimi giorni in cui la famiglia Longarini si è rapportata con i rappresentanti del Comune di Terni per la questione del rinnovo della convenzione e per le autorizzazioni che servono alla Lega di serie B per l’utilizzo dei vari campi da calcio in vista del prossimo campionato.

Stallo sugli accordi Due questioni che evidentemente non sono andate come nei piani e che hanno spinto Edoardo Longarini e suo figlio Simone a prendere la decisione di guardare a Rieti come possibile alternativa. E a questo punto diventa decisiva la giornata di lunedì: nell’agenda del primo cittadino di Rieti Simone Petrangeli è segnato in rosso l’appuntamento nei suoi uffici sia con Simone Longarini che con Stefano Dominicis, amministratore delegato del club.

Prima scadenza I tempi su questo fronte sono stretti: il 20 giugno infatti scade il termine per la consegna alla Lega dei documenti sull’utilizzo degli stadi per la prossima stagione agonistica. Ecco dunque che quel foglio firmato deve necessariamente arrivare da un accordo tra la stessa Ternana e il Comune. Accordo che però a questo punto appare più lontano. Da quanto trapelato nei giorni scorsi l’amministrazione puntava a sottoscrivere un patto triennale, mentre in precedenza si era lavorato sempre di anno in anno. Da qualche giorno però evidentemente la trattativa ha subito una virata, tanto che poi si è arrivati alla decisione della famiglia Longarini di chiedere udienza al sindaco di Rieti.

Twitter @tulhaidetto

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250