giovedì 29 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:39
10 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:58

Ternana, stagione al via lunedì 11 luglio. Panucci: «Questa piazza ha fame di calcio»

Il rinnovo abbonamenti subisce un giorno di stop, countdown per il ritiro di Roccaporena

Ternana, stagione al via lunedì 11 luglio. Panucci: «Questa piazza ha fame di calcio»

Via ufficiale alla stagione rossoverde 2016/17 lunedì 11 luglio, quando calciatori e staff si ritroveranno in mattinata per il raduno all’hotel ‘Garden’ mentre il ritiro pre-campionato inizierà il 13 luglio presso l’hotel ‘Roccaporena & la Margherita’, nella località della Valnerina a 707 metri d’altitudine e a 6 km da Cascia.

Tessere annuali Ternana Nel primo giorno della settimana alle porte, c’è lo stop del rinnovo abbonamenti per manutenzione straordinaria del Centro elettronico nazionale. L’attività riprenderà regolarmente martedì 12 luglio dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 presso la biglietteria dello stadio Liberati sito sotto il settore Sud, le tessere hanno già ampiamente superato quota 200 e il fermento rossoverde passa anche per le dichiarazioni del tecnico Christian Panucci, motivato ma anche determinato: «Con me chi si allena male non gioca».

Christian Panucci si racconta L’ex guida del Livorno, in un’intervista all’addetto stampa delle Fere, rivela: «Ero appena rientrato dagli Stati Uniti, ho ricevuto una chiamata alle undici di sera; era il direttore Larini che con entusiasmo mi ha prospettato la possibilità di venire ad allenare a Terni. La trattativa è stata veloce, non è stata una questione di soldi o di altro, semplicemente ho sentito che era la scelta giusta e sono pronto a iniziare. Ho solo chiesto di poter lavorare serenamente, sono certo che l’organico allestito sarà adatto alle nostre esigenze, quelle di una piazza calda e che ha fame di calcio».

La rosa «Sono convinto – ha dichiarato Panucci – che ci sia una bella base solida dalla quale ripartire. Nella passata stagione, quando sedevo sulla panchina del Livorno, ho avuto modo di apprezzare la qualità della Ternana e dopo la vittoria nella gara di ritorno sono entrato nello spogliatoio ed ho fatto i complimenti ai ragazzi dicendo loro che avevamo battuto una squadra forte, organizzata e di qualità». Sul modulo un’idea chiara: «Ho un punto di partenza: la difesa a 4. Poi se giocare con 2 o 3 mediani, con o senza trequartista, con gli esterni offensivi o meno, dipenderà dalla squadra che sarà allestita e dalle caratteristiche dei giocatori. Bisognerà essere bravi ed elastici nella gestione di queste situazioni, e pronti, anche a gara in corso, a cambiare modulo per mettere in difficoltà l’avversario».

L’esperienza da allenatore Nella passata stagione il suo Livorno era apprezzato anche per la qualità del gioco che esprimeva: «È vero. Mi piace che le mie squadre giochino a calcio, evitando lanci lunghi, la palla nella metà campo avversaria dobbiamo portacela noi, con la qualità. Ai miei ragazzi chiederò sempre di fare un passo avanti, mai indietro, chiederò loro di avere coraggio. Chiaro che poi si deve partire da un presupposto imprescindibile che è il massimo impegno sempre, in ogni allenamento. Con me chi si allena male non gioca».Guardando alle passate esperienze in panchina, Panucci dichiara: «Ho cercato di cogliere il meglio, senza farmi condizionare dagli aspetti più difficili. Tutto comunque aiuta nella crescita. I due anni e mezzo come vice di Fabio Capello con la nazionale russa sono stati fondamentali, l’esperienza di Livorno ha racchiuso elementi positivi e negativi, ma alla fine l’ho vissuta come un torto calcistico subìto ed ho voglia di cancellarlo qua a Terni».

Stagione Fere 2016/17 Pensare di allenare la Ternana lo stimola: «Sono incuriosito dalla squadra dello scorso anno, mi piaceva vederla giocare e mi dava belle sensazioni. Naturalmente sono consapevole di essere venuto in un’altra piazza calda, ma ho piena fiducia nel direttore e nella società che sarà fatto tutto il necessario per accendere i nostri tifosi e fare un bel campionato, magari superando i 53 punti in classifica della passata stagione. Sono felice di essere qua, la Ternana ora per me, dopo mio figlio, è la cosa più importante. Adesso sotto col lavoro, sono certo che ci toglieremo soddisfazioni».

 

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO
  • J. Casablanca

    Panucci: Odioso da calciatore, inascoltabile da commentatore tv, una pippa come allenatore,…….direi l’ideale per retrocedere di nuovo.
    Vai Christian regalaci un sogno !!!!

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250