mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 22:29
7 agosto 2016 Ultimo aggiornamento alle 12:31

Ternana, Panucci pensa al Pordenone ma poi avverte: «Dopo la partita ho qualcosa da dire»

Il tecnico aspetta rinforzi e annuncia novità dopo la Tim Cup: «Prima però vinciamo»

Ternana, Panucci pensa al Pordenone ma poi avverte: «Dopo la partita ho qualcosa da dire»

di Massimo Colonna

«Se ho parlato più con la società? Ne parliamo dopo la partita. Chouchoumis? E’ in Grecia ma su di lui bisogna dire la verità, ne parleremo dopo la partita. Masi? Se me ne portano uno più bravo, vediamo. Ma ne parliamo dopo la partita». Cresce dunque l’attesa più per il dopo partita che per la partita stessa in casa Ternana, alla vigilia della gara di Tim Cup contro il Pordenone in programma domenica sera alle 20.30 al Liberati. Panucci infatti durante la conferenza stampa di presentazione ha annunciato di voler spiegare quale sia lo stato dell’arte in casa rossoverde: «Ho diverse cose da dirvi».

Rapporto con la società Panucci non lo afferma espressamente ma è chiaro che a questo punto che il tecnico vorrà dire la propria in merito ai rapporti con la società o comunque sul comportamento del club in queste ultime settimane. L’idea è che il tecnico non sia molto soddisfatto del mercato che non decolli: finora infatti in rossoverde sono arrivati soltanto giovani di buone speranze, a parte Surraco, molti dei quali al primo anno in serie B. E proprio il tecnico, ad ogni conferenza stampa tenuta dopo le amichevoli fin qui disputate, ha sempre rimarcato il fatto di essere «in attesa di rinforzi».

Caso mercato Rinforzi dunque che ancora non sono arrivati. Il direttore sportivo Fabrizio Larini in questi giorni sta lavorando ma di trattative da chiudere a stretto giro di posta non se ne vedono. E più passa il tempo e più il discorso si complica, visto che alla Ternana mancano almeno tre o quattro potenziali titolari. Ovvio però che un titolare in serie B costa di più rispetto al Petriccione o al La Gumina di turno, per cui tra l’altro Panucci spende sempre parole di stima.

Entusiasmo «I giovani possono portarci molto entusiasmo – ha spiegato il mister in conferenza – e quello che magari non hanno in esperienza te lo danno con il carattere. Anche io ho molto entusiasmo di allenare la Ternana. Adesso dobbiamo avere in testa soltanto la sfida contro il Pordenone. Poi domani sera dopo la gara parleremo anche di altro».

Il greco «Chouchoumis è tornato in Grecia, ma su di lui dobbiamo dire la verità e domani sera ne parleremo. Se ho parlato ultimamente con la società? Anche di questo vorrei parlare, ma dopo la partita. Così come di Masi e di Avenatti». Per quanto riguarda la formazione in difesa ci sono gli uomini contati. «Meccariello è squalificato e ho solo due giocatori centrali (Valjent e Cason, ndr) per cui stasera diciamo un Padre Nostro e speriamo che domani non si facciano male».

La formazione In campo la Ternana dovrebbe schierarsi con il 4-3-3: Mazzoni in porta, in difesa Zanon, Cason, Valjent e Lo Porto, Tascone, Petriccione e Palumbo in mediana e Battista, La Gumina e Surraco nel tridente offensivo. In panchina Sala, Gava, Sernicola, Masi, Flavioni, Zampa, Avenatti, Dugandzic, Palombi, Russini. Il Pordenone di mister Bruno Tedino, formazione di Lega Pro, scenderà in campo con il 4-3-1-2: Tomei tra i pali, poi Pellegrini, Stefani, Ingegneri, Semenzato, a centrocampo Buratto, Burrai, Suciu, sulla trequarti Berrettoni dietro a Pietribiasi e Arma. In panchina: D’Arsié, Parodi, Zavan, Broh, Martignago, Salamon, Cattaneo, Azzi, Dentello.

@tulhaidetto

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250