mercoledì 28 settembre 2016 - Aggiornato alle 20:47
12 luglio 2016 Ultimo aggiornamento alle 16:58

Ternana Futsal, Basile lascia aperta una porta sull’iscrizione: «Se la federazione cambia idea…»

Il diggì Basile dopo l’addio al campionato: «Vogliamo una squalificata più significativa per la Blanco». L’assessore Giacchetti: «Rammarico, speriamo tutto si chiarisca»

Ternana Futsal, Basile lascia aperta una porta sull’iscrizione: «Se la federazione cambia idea…»

Dopo l’annunciato ritiro dell’iscrizione al campionato il direttore generale della Ternana Futsal Damiano Basile lascia aperta una porta in merito ad un cambio di rotta della società. «Se i vertici federali si muovono per modificare ciò che ad oggi è stato proposto qualcosa potrebbe cambiare». Intanto dal Comune l’assessore allo sport Emilio Giacchetti esprime «vicinanza al club nella speranza che tutto sia chiarito».

Passo indietro Intervistato nella trasmissione sportiva di Tele Galileo, condotta da Ivano Mari, il diggì Basile ha fatto il punto della situazione. «A lunedì sera la Ternana Calcio Femminile non si iscriverà perché non sussistono i minimi principi di tutela per una società come la nostra. Per ora non c’è possibilità di un dietrofront: è chiaro che se domattina i vertici federali si muovono per modificare ciò che ad oggi è stato proposto qualcosa potrebbe cambiare. Vogliamo una giusta giustizia, non una sproporzione nei giudizi, la multa poteva anche arrivare, ma di proporzioni minime e la Blanco deve prendere una squalifica significativa non certo un paio di mesi da scontare in estate».

La multa e la squalifica La mancata iscrizione della squadra arriva proprio a seguito della proposta di multa da parte della procura per la società. Multa ritenuta troppo alta dal club anche in considerazione della sanzione emessa a carico della giocatrice Blanco, con cui la società ha aperto un contenzioso per questioni economiche. «Noi dobbiamo capire – prosegue Basile – se il calcio a 5 femminile è uno sport credibile per meritare un progetto del genere e un palcoscenico come quello creato dalla tifoseria rossoverde e dalla città di Terni. La scadenza sarà domani, martedì alle 18, a meno che non ci siano proroghe della Divisione, cosa possibile ma in cui non credo. Per noi comunque al di là di questo la data che interessa più di tutte è il 14 quando si riunirà la commissione per giudicare la Blanco. Riguardo a questo il nostro rappresentante in procura è l’avvocato Massimo Carignani».

Il Comune Da Palazzo Spada intanto arriva la presa di posizione dell’assessore allo sport Giacchetti. «Comprendo l’amarezza del presidente e della dirigenza della Ternana Futsal per una accusa da parte della procura federale, in merito al tesseramento di una atleta, percepita come ingiusta e vessatoria. Non c’è peggior cosa, per una società che della serietà e della passione ha fatto un metodo di lavoro che ha portato a grandissimi risultati, di essere accusata di non attenersi alle regole. Mi auguro che la vicenda trovi quanto prima una ricomposizione e che l’operato della dirigenza che ha dato tanto allo sport rossoverde emerga in tutta la sua chiarezza. La speranza di tutti noi sportivi ternani e che la Ternana Futsal calcio a 5, superata questa fase di rammarico, decida di iscriversi al campionato, una presenza che può dare ancora tantissimo alla città di Terni e a tutto il movimento sportivo. Al presidente Basile, alla dirigenza, a tutta la squadra, la solidarietà e la vicinanza dell’amministrazione comunale di Terni».

©Riproduzione riservata

COMMENTA LA NOTIZIA

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi

banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250
banner 300x250