lunedì 22 settembre 2014 - Aggiornato alle 04:15
locale la terrazza perugia
25 febbraio 2012 Ultimo aggiornamento alle 20:14

Ternana beffata all’ultimo, Di Bari risponde a Sinigaglia. Foligno bastonato a Lumezzane 3 a 0

Sinigaglia, il suo gol non è bastato per battere il Taranto (Foto F.Troccoli)

Di Tommaso Sabatini

Nell’atteso big match del Liberati la Ternana viene beffata all’ultimo, dopo aver dominato una gara che il Taranto ha riacciuffato alla fine davanti ad uno stadio strapieno. Mister Toscano schiera in attacco il tridente Litteri, Nolè e Sinigaglia. Rimane invece in panchina Fazio. La formazione pugliese scende in campo con 3-4-1-2, con Mendicino e Rantier in avanti. Subito in avanti i padroni di casa con Nolè che al 3’ tenta la conclusione, ma il suo tiro è debole e Bremec neutralizza senza problemi. Il Taranto risponde con una punizione di Rantier che finisce di poco fuori. Al 5’ su cross di Nolè Litteri in area anticipa Bremec ma mette in rete il pallone colpendolo non con la testa ma con la mano e viene giustamente ammonito dall’arbitro Pasqua.

Assalto rossoverde Primi minuti con la Ternana che spinge sull’acceleratore, guidata anche dall’entusiasmo dei propri tifosi, numerosissimi, presenti sugli spalti. Litteri parte da centrocampo, si infila sulla fascia destra e viene atterrato al limite dell’area da Cutrupi, che sarà ammonito per questo intervento. Dal fallo scaturisce una punizione battuta da Nolè che mette la palla in area e dopo un batti e ribatti è sempre il numero 10 rossoverde a concludere con il destro al volo. Un’altra ghiotta occasione per la Ternana poco dopo con un tiro di Carcuro deviato in angolo. Sempre il solito Nolè batte l’angolo e Litteri, stavolta di testa, manda di poco alto. Prova a reagire il Taranto all’assalto rossoverde ma al 27’ arriva il goal della Ternana con Sinigaglia, servito sul filo del fuorigioco da Diandà con un bel rasoterra. L’attaccante rossoverde, da solo davanti al portiere, di sinistro mette dentro la palla per il goal del vantaggio. Ed è sempre la Ternana a tenere il ritmo elevato per tutto il primo tempo, con Diandà, uno dei migliori in campo, che sulla fascia sinistra crea occasioni e tenta più volte anche la conclusione in rete. Al 35’ Chiaretti per il Taranto di sinistro manda un siluro contro la porta difesa da Ambrosi, ma finisce di poco a lato.

Un espulso per parte Nei primi minuti del secondo tempo, mister Dionigi manda in campo Girardi e Alessandro, due punte al posto di Chiaretti e Mendicino. Litteri viene espulso al 5’ per doppia ammonizione, dopo un fallo su Di Deo. Dopo pochi minuti le squadre tornano subito in parità numerica per l’espulsione di Sciaudone che commette un brutto fallo su Miglietta. Al 20’ Diandà, dopo uno scambio con Sinigaglia, tenta il pallonetto ma è bravo Bremec a bloccare il pallone. La squadra pugliese sostituisce Rantier con Pensalfini e passa ad un 3-4-3, ma la gara non sembra cambiare d’intensità, anche dopo l’entrata di Danti al posto di Nolè, cambio quest’ultimo che rimodula anche la formazione di casa, che in questo secondo tempo mostra qualche segnale di debolezza dopo l’uscita di Litteri. Al 30’ De Giosa esce in barella dopo uno scontro in area e al suo posto entra Fazio. Al 35’ su azione di contropiede Pensalfini sfiora il goal del pareggio, mandando di poco alto una palla in area che finisce tra i suoi piedi dopo un batti e ribatti. Al 44’ viene espulso Antonazzo per un fallo di reazione su Docente. Il calcio di punizione viene assegnato al Taranto (Docente aveva commesso fallo su Antonazzo) e ancora una volta da calcio piazzato la difesa rossoverde viene beffatta nel finale, proprio come contro il Foligno. Dalla punizione, battuta da Alessandro, parte un cross in area e la palla viene messa dentro in scivolata da Di Bari, un goal che gela i diecimila del Liberati. Dopo il pareggio pugliese viene espulso mister Dionigi per aver esultato in campo. La Ternana reagisce subito con un tiro da fuori di Miglietta di poco alto e sempre Miglietta sbaglierà la palla della vittoria nel finale.

Negli spogliatoi c’è ovviamente un po’ di delusione in casa rossoverde per i punti persi e soprattutto per aver mancato l’obiettivo di allungare in classifica sulla diretta inseguitrice Taranto, anche se oggi l’undici di mister Toscano non ha certamente sfigurato davanti ai propri tifosi. Nel prossimo turno la Ternana giocherà il posticipo a Pisa, lunedì sera con diretta alle 20.45 su Rai Sport.

Tabellino Ternana: Ambrosi; Ferraro, Pisacane, De Giosa (74′ Fazio); Bernardi, Dianda, Carcuro, Miglietta; Litteri, Nolè (66′ Danti), Sinigaglia (81′ Docente). In panchina: Virgili, Chianello, Arrigoni, Giacomelli. All. Toscano.

Taranto: Bremec; Cutrupi, Prosperi, Di Bari; Antonazzo, Di Deo, Sciaudone, Rizzi; Chiaretti (48′ Alessandro), Rantier (63′ Pensalfini), Mendicino (48′ Girardi). In panchina: Faraon, Coly, Garufo, Guazzo. All. Dionigi.Reti: 26′ Sinigaglia (TE), 88′ Di Bari (TA)Espulsi: Litteri per la Ternana al 50′ (doppia ammonizione), Sciaudone al 55′ (doppia ammonizione) e Antonazzo all’87′ (reazione) nel TarantoArbitro: Sig. Fabrizio Pasqua di Tivoli (Alassio di Imperia e Di Iorio di Verbania).

Foligno Trasferta amara per i ragazzi di Giovanni Pagliari, sconfitti in casa del Lumezzane per 3 a 0. I padroni di casa mettono al sicuro il match già nella prima frazione, nella quale vanno a segno prima con Inglese al 12’, il raddoppio porta invece la firma di Ferrari (15’), il definitivo 3 a 0 viene siglato infine ancora da Inglese (35’). Per effetto dell’ennesima disfatta stagionale i Falchetti tornano nuovamente in fondo alla classifica.

Tabellino Lumezzane (4-3-1-2) Brignoli; Djengoue, Guagnetti, Luciani, Malago’ (42′ s.t. Giosa); Fondi, Sevieri, Finazzi; Baraye (38′ s.t. Antonelli), Ferrari (20′ s.t. Balde), Inglese. (Pascarella, Faroni, Dadson, Gasparetto). All. Nicola.
Foligno (3-5-2): Kovacsik; Galuppo, Cotroneo, Barbagli; Rizzo, Padoin (20′ s.t. Tattini), Fedeli (1′ s.t. Papa, Menchinella, Carroccio; Giudone, Ferrari (1′s.t. Caturano). (Mazzoni, Stoppini,Tuia, Evangelisti) All. Pagliari.
Marcatori: 12′ p.t. Inglese (L); 15′ p.t. Ferrari (L); 35′ p.t. Inglese (L).
Arbitro: Sig. Adduci della sezione di Paola.
Ammoniti: Menchinella (F), Djengoue (L), Galuppo (F), Carroccio (F), Fondi (L).

Gi altri risultati Carpi-Avellino 0-0, Como-Pisa 1-2, Foggia-Tritium 0-1, Lumezzane-Foligno 3-0, Monza-Viareggio 0-3, Pavia-Spal 1-0, Pro Vercelli-Reggiana 2-0, Sorrento-Benevento 2-0, Ternana-Taranto 1-1.

Classifica Ternana 52; Taranto 47; Pro Vercelli 43; Carpi e Sorrento 42; Benevento e Lumezzane 35; Tritium 33; Avellino 32; Como, Foggia e Pisa 30; Reggiana 27; Monza 21; Spal 19; Viareggio 18; Pavia 14; Foligno 13. Foligno e Spal penalizzate di 4 punti; Taranto penalizzato di 3 punti; Benevento, Como, Foggia, Reggiana e Sorrento penalizzato di 2 punti; Viareggio penalizzato di 1 punto.

Prossimo turno Avellino-Monza, Benevento-Como, Foligno-Sorrento, Pisa-Ternana, Reggiana-Foggia, Spal-Carpi, Taranto-Pro Vercelli, Tritium-Lumezzane, Viareggio-Pavia.

©Riproduzione riservata

banner 468x60

COMMENTA LA NOTIZIA

banner 468x60

Attezione!

Per commentare puoi loggarti con l'account social che preferisci, facebook, twitter, google plus, oppure creare un nuovo account sulla piattaforma disqus.
Leggi la guida su come inserire un commento ed interagire con la community.

// CONDIZIONI GENERALI DI UTILIZZO

Condividi