Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 03:30

Città di Castello, sospiro al 90°. Alessandria: «Abbiamo fatto un’impresa in 10 uomini»

Sotto allo scadere del primo tempo, i biancorossi tifernati acciuffano il pari in casa Sangiovannese in pieno recupero con capitan Gorini

Capitan Giacomo Gorini

Un Città di Castello solido e volitivo trova la forza di riacciuffare il pareggio in una gara che si era messa decisamente in salita, con la Sangiovannese avanti e i tifernati anche in inferiorità numerica dai primi minuti della ripresa. Il grande carattere di Gorini e compagni perché non è venuto meno neanche stavolta e proprio la zampata di Gorini in pieno recupero ha permesso di tornare in città con un punto tutto sommato positivamente accolto, soprattutto per come si era messo il match.

«Nel primo tempo – ha commentato mister Antonio Alessandria – la partita è stata abbastanza equilibrata, con occasioni da entrambe le parti, nonostante la difficoltà e la pesantezza del campo. Abbiamo subito gol allo scadere dei primi 45’ minuti, questa cosa è successa per un nostro errore di gestione della partita, questo non deve succedere. Nella seconda frazione di gioco siamo subito rimasti in 10 per espulsione di Brunetti, questo ha complicato la situazione, ma devo fare un plauso ai ragazzi che hanno dimostrato orgoglio e attaccamento alla maglia, si sono impegnati al massimo in inferiorità numerica per riprendere la partita. Abbiamo giocato con meno palleggi e più palle lunghe per cercare velocemente il gol che avrebbe riequilibrato le sorti, arrivato poi al 91’ con Gorini.»

Ora testa e gambe vanno già alla sfida derby di domenica, quando al «Corrado Bernicchi» arriverà l’Orvietana, rilanciata dai gol del suo bomber che qualche giorno fa sembrava in predicato di vestire il biancorosso tifernate, eventualità ormai sfumata.

I commenti sono chiusi.