mercoledì 18 settembre - Aggiornato alle 07:43

Zhukouski: «Sir Volley Perugia, daremo il 100% per raggiungere tutti gli obiettivi»

Il regista della nazionale croata fa il punto sulla preparazione: «In questa fase allenamenti duri, stiamo spingendo molto fisicamente»

Tsimafei ZHUKOUSKI, durante il primo allenamento, Sir Safety Perugia

Prosegue il lavoro per la Sir Safety Conad Perugia e per il trio Piccinelli-Ricci-Zhukouski, unici Block Devils non impegnati con le nazionali. Chi agli Europei non ci sarà è il regista croato Tsimafei Zhukouski che non ha centrato la qualificazione con la sua nazionale («Purtroppo non ci siamo qualificati – dice il palleggiatore – ma stiamo crescendo. Da quest’anno abbiamo un nuovo allenatore, l’italiano Emanuele Zanini, e speriamo di fare bene in futuro»). Il ventinovenne palleggiatore bianconero (compirà trenta anni il prossimo 18 dicembre) si è quindi subito tuffato nell’avventura perugina. E lo ha fatto prima di tutti, arrivando in città con tutta la famiglia diversi giorni prima dell’inizio della preparazione:
«È vero, siamo arrivati a Perugia il 17 agosto (la preparazione ha preso il via il 22, ndr) perché volevamo conoscere la città e prendere confidenza con tranquillità di una nuova realtà. Nelle passate stagione arrivavamo sempre un giorno prima ed era complicato, così abbiamo deciso di venire prima. Io e la mia famiglia ci troviamo benissimo a Perugia, una bellissima città, e siamo contenti di essere qui». L’Italia è ormai nel cuore del regista croato che svela anche il suo “punto debole” a tavola:
«Questo che inizia è il mio sesto anno in Italia (dopo le stagioni a San Giustino, Monza, Ravenna, Civitanova e Vibo, ndr) e mi sento come a casa, anzi l’Italia è un po’ la mia seconda casa. È un paese che mi piace molto ed apprezzo soprattutto la vostra cucina. Il piatto preferito? Mangio tanta pasta, quindi qualsiasi tipo di pasta per me è perfetta». Conclusione ovviamente sulla nuova stagione che lo attende in maglia bianconera: «Certamente in questa fase con gli allenamenti è un po’ dura. Stiamo spingendo tanto sotto l’aspetto fisico, meno ovviamente su quello tecnico, ma siamo in pochi ed è difficile fare diversamente. Per me inizia una nuova avventura con i miei nuovi compagni. Speriamo di fare una buona stagione e sicuramente daremo il 100% per raggiungere i nostri obiettivi».

I commenti sono chiusi.