mercoledì 22 novembre - Aggiornato alle 19:10

Torna ‘Sport Village #Forza e Coraggio’: «Divertimento, socializzazione, solidarietà»

Sabato e domenica al Gherlinda di Corciano due giorni per promuovere tante discipline sportive. Testimonial Materazzi e Bernardi: «Evento da non perdere»

Da sinistra Emanuele Prisco, Marco Materazzi, Giacomo Sintini, Simone Mainiero, Luca Terradura e Bruno Cagiola

Favorire la socialità attraverso lo sport e trasmettere messaggi di speranza nella lotta contro la malattia. Con questa doppia valenza lo Sport village #Forza e coraggio torna, per la seconda edizione, sabato 16 e domenica 17 settembre al Gherlinda di Corciano. Organizzato dal centro di intrattenimento insieme all’Associazione Giacomo Sintini e con la collaborazione del Coni Umbria, è stato presentato a Perugia. All’incontro hanno partecipato Giacomo Jack Sintini, presidente dell’associazione omonima, Simone Mainiero, responsabile del centro Gherlinda, Emanuele Prisco e Luca Terradura, assessori allo sport dei Comuni di Perugia e Corciano, Marco Vinicio Guasticchi, vicepresidente del Consiglio regionale dell’Umbria, e Bruno Cagiola in rappresentanza del Coni Umbria. Presente anche l’ex calciatore e campione del mondo 2006 Marco Materazzi che, insieme all’ex pallavolista e allenatore della Sir Safety Perugia Lorenzo Bernardi, è testimonial della manifestazione. I partecipanti potranno incontrare i due campioni la domenica pomeriggio dopo le 16.30. Alla due giorni, grazie al Coni, saranno presenti oltre 20 tra federazioni, società e associazioni sportive del territorio che coinvolgeranno il pubblico in dimostrazioni e attività adatte a tutte le età sotto la guida di istruttori di calcio, pallavolo, basket, tennis, baseball, judo, kung fu, tai chi, taekwondo, freccette, pattinaggio, danza, ginnastica artistica, rugby, bocce, scherma e molto altro. All’interno del centro di intrattenimento saranno allestiti stand e campi pratica aperti sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 20 e domenica dalle 15 alle 20.

Soddisfazione Questa seconda giornata della manifestazione sarà anche trasmessa in diretta su Max radio Classic ed Energy. «Sono veramente molto felice – ha commentato Sintini – che riusciamo a ripetere questo evento.  L’anno scorso è stato un grandissimo successo, abbiamo visto centinaia di ragazzi e tantissime federazioni sportive partecipare alla manifestazione che ha una doppia valenza: mettere insieme le persone attraverso lo sport e comunicare loro messaggi di speranza per la lotta al cancro. La squadra Coni Umbria, Gherlinda e associazione Giacomo Sintini sta funzionando molto bene, siamo affiatati, ben coordinati e motivati a continuare questo impegno nei prossimi anni». «Non abbiamo avuto dubbi – ha confermato Mainiero – nel riproporre la manifestazione che parla di sport e solidarietà. I ragazzi potranno provare varie discipline e le federazioni approfittare per fare promozione in un momento clou come quello della riapertura delle scuole sportive. Noi cerchiamo sempre di creare eventi nuovi e originali, speriamo di avere lo stesso successo dell’anno scorso, ma ne siamo sicuri».

La spinta di ‘Matrix’ «Jack è veramente un fenomeno – ha dichiarato Materazzi –, riesce a interagire con le persone e fa eventi molto costruttivi. Io cerco di stare in mezzo ai ragazzi, la cosa bella dello sport è questa, cercare di avvicinarli e toglierli dalla strada. I tempi sono diversi da quando eravamo giovani noi, luoghi ed eventi come questi sono quelli in cui riunirsi e dare continuità allo sport». Allo Sport village saranno presenti con stand in cui presentare la propria attività anche l’Avis comunale di Perugia, la Croce rossa italiana Comitato di Corciano che proporrà laboratori e attività per bambini, L’Ada, associazione a favore dei diritti degli anziani, e Mai soli a sostegno di persone in stato di coma, vegetativo permanente o minima coscienza. «Questi eventi – ha spiegato Guasticchi – sono di importanza basilare per lo sviluppo dello sport che è alla base della crescita dell’individuo. Vedere la partecipazione di centinaia di adepti e piccoli atleti è un elemento di grande positività e speranza». «Un’occasione – ha aggiunto l’assessore Prisco – per promuovere discipline sportive, fare solidarietà e perché i ragazzi possano divertirsi e conoscere grandi campioni e avere da loro un esempio e un racconto di sport e di vita». «Lo Sport village – ha concluso Terradura – ha il plauso e la vicinanza dell’amministrazione comunale. Non è facile mettere insieme tante federazioni sportive, è un grande impegno ed esserci riusciti è già un grandissimo risultato».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *