Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 27 gennaio - Aggiornato alle 21:24

Torna in campo il Grifo: «Le motivazioni faranno la differenza»

Domenica a Macerata sfida al Matelica, tre in dubbio. Caserta: «Del mercato non parlo, la società conosce la mia idea di calcio». Vano parte dalla panchina

Mister Caserta©️Fabrizio Troccoli

Si torna in campo dopo le festività, parte il secondo atto per il Perugia di Fabio Caserta chiamato ad avvicinare la vetta con la speranza di tornare in serie B senza passare dalla lotteria dei playoff. Domenica (ore 15) all’Helvia Recina di Macerata, in casa della matricola Matelica, il tecnico biancorosso avrà a disposizione un’arma in più. Dal calciomercato è arrivato infatti l’attaccante Michele Vano, pronto a dare manforte ai Grifoni. «Un giocatore fisico, strutturato, con delle caratteristiche che ci mancavano. Ha una grande voglia di giocare un bel girone di ritorno», dice di lui Caserta alla vigilia del delicato match nelle Marche, lasciando comunque intendere che l’atleta è ancora in leggero ritardo dal punto di vista atletico. «In questo periodo abbiamo lavorato molto bene fisicamente e tecnicamente, ho provato anche diverse soluzioni in particolar modo la difesa a quattro. I ragazzi sanno che bisogna saper interpretare bene ogni modulo, ma ho visto in loro grande spirito di sacrificio». Tornando al mercato, Caserta taglia corto, ammettendo che «la società conosce bene la mia idea di calcio, quindi non parlo di queste cose che non mi competono. Sappiamo che in questi giorni ci saranno girandole di nomi, come sempre nel calciomercato. Noi dobbiamo pensare alla partita». Ed ad un avversario che è «aggressivo ed organizzato. Sarà una gara difficile, dovremo tenere sempre alta la concentrazione e come sempre, le motivazioni faranno la differenza».

Formazione In dubbio Monaco a causa del mal di schiena, mentre sono utilizzabili anche se non al 100% Favalli e Sounas. In avvio il Perugia dovrebbe schierarsi con il 3-5-2 e Fulignati in porta. Difesa con Rosi, Angella e Sgarbi. Mediana con Elia, Kouan, Burrari, Dragomir e Favalli, tandem Melchiorri-Murano in avanti.

I commenti sono chiusi.