mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 15:10

Terni, nuovo tragico lutto in casa della Ternana: tifosi in lacrime per la morte di Francesco Casisa

Francesco Casisa

di M. To.

I più giovani non se lo ricordano. Forse, ma non è sicuro. I tifosi della Ternana con i capelli bianchi, però, di sicuro sanno chi era. E per loro, questo mese di febbraio, diventa ancora più triste. Perché nel pomeriggio di martedì se n’è andato anche Francesco ‘Ciccio’ Casisa.

Casisa Dopo Corrado Viciani e Ernesto Biagioni, nella storia rossoverde un altro pezzo, importante, non c’è più. Almeno su questa terra. Perché nella storia, quella vera, lui ci sarà sempre. Anche perché quella di ‘Ciccio’ Casisa è una storia bella e triste.

Ternano di adozione Bella perché dopo aver indossato la maglia della Ternana (39 partite e due reti segnate) nella stagione 1968-’69 e solo per un pezzetto di quella successiva – a novembre del 1969 era passato alla Lazio, in serie A –  nel ‘terzo tempo’ della sua vita, era nato il 27 marzo del 1943 a Palermo, era tornato a vivere a Terni, perché la città gli era rimasta nel cuore. Triste perché una malattia vigliacca se lo è portato via.

Serie B Germano; Pandrin, Bonassin; Nicolini, Vianello, Marinai; Cardillo, Casisa, Sciarretta, Liguori, Meregalli. ‘Ciccio’ Casisa, in quella stagione in rossoverde e con Viciani in panchina, entrò in una formazione che, quelli che erano gli ‘ultras’ – molto sui generis – di allora, difficilmente possono dimenticare. E che, in questo martedì di febbraio, sono tristi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.