giovedì 27 giugno - Aggiornato alle 02:52

Terni, l’Italia trionfa al memorial D’Aloja di Piediluco: «Siamo solo all’inizio di un percorso»

Ventisette medaglie per gli azzurri del direttore tecnico Cattaneo con 12 ori, 9 argenti e 6 bronzi

L’Italia del direttore tecnico Francesco Cattaneo trionfa al memorial D’Aloja portando a casa 27 medaglie (12 ori, 9 argenti e 6 bronzi) nelle categorie Senior, Pesi Leggeri e Junior, primeggiando nella classifica finale. La graduatoria definitiva del memorial vede l’Italremo chiudere al primo posto con 72 punti, seguita sul podio per nazioni da Romania (47) e Sudafrica (15).

Le medaglie Nelle finali tra Senior e Pesi Leggeri gli azzurri ottengono 3 successi, conditi da 4 medaglie d’argento e 3 di bronzo. Si confermano gli equipaggi da battere nei Pesi Leggeri Martino Goretti nel singolo e Pietro Willy Ruta e Stefano Oppo nel doppio. Goretti bissa l’oro di ieri regolando la Svizzera, capace di salire sul podio con due sculler alle spalle dell’italiano, mentre Ruta e Oppo, vicecampioni mondiali della specialità, si regalano la seconda vittoria al Memorial su Belgio e Portogallo. Tra i pielle, vittoria anche per il due senza maschile di Giuseppe Di Mare e Raffaele Serio.

I Senior Convince il quattro senza Senior maschile, composto dai vicecampioni mondiali Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo e Bruno Rosetti che, orfani di Matteo Lodo ai box per un dolore alla schiena, con Cesare Gabbia si prendono l’argento ad appena 27 centesimi dal Sudafrica, con la Serbia che sale sul gradino più basso del podio. Nel quadruplo Senior maschile, gli iridati in carica Filippo Mondelli, Andrea Panizza, Luca Rambaldi e Giacomo Gentili si confermano d’argento alle spalle dell’Olanda e davanti all’Ucraina, mentre nel due senza Senior si guadagnano l’argento anche Giuseppe Vicino e Giovanni Abagnale, bravi a scalare due posizioni rispetto alle finali di ieri e a salire sul podio tra la Romania vincitrice e la Russia terza classificata. Nel due senza femminile vince ancora la Romania, ma l’Italia sale sul podio con ben due imbarcazioni: argento per Kiri Tontodonati e Aisha Rocek, bronzo per Alessandra Patelli e Sara Bertolasi. Conquistano la medaglia di bronzo infine l’otto di Simone Venier, Vincenzo Abbagnale, Luca Parlato, Paolo Perino, Emanuele Liuzzi, Mario Paonessa, Davide Mumolo, Leonardo Pietra Caprina e al timone Enrico D’Aniello, alle spalle di due ammiraglie rumene, e il doppio Pesi Leggeri femminile di Silvia Crosio e Greta Martinelli, dietro Romania e Sudafrica.

Le altre gare Nelle altre gare Senior, Romania in evidenza con la tripletta nel quattro senza femminile e i successi nel doppio sia maschile che femminile, mentre il singolo lo vince l’Ucraina tra le donne e la Serbia tra gli uomini. Per quanto riguarda le finali Junior, l’Italremo vince nel singolo e nel doppio maschili. Prossimo appuntamento internazionale per gli azzurri il Campionato Europeo di Lucerna (Svizzera) programmato dal 31 maggio al 2 giugno, mentre la Nazionale Junior parteciperà agli Europei di categoria previsti a Essen (Germania) il 18 e 19 maggio prossimi.

Le reazioni «Siamo all’inizio di un percorso – spiega il direttore tecnico Francesco Cattaneo – che conduce al Mondiale di qualificazione olimpica di Linz di fine agosto, e stiamo sperimentando molto in tutte le specialità e categorie. Questo weekend a Piediluco abbiamo visto ottime gare, è mancata un po’ di brillantezza ma in questa fase della preparazione, e sapendo qual è l’obiettivo stagionale, è normale. Puntiamo anche sul recupero degli infortunati Matteo Lodo, Domenico Montrone e Valentina Rodini. Le barche migliori si sono confermate sul livello di competitività a cui ci hanno abituato, ora restiamo ancora qualche giorno in raduno, dobbiamo impostare la preparazione per l’Europeo, che quest’anno è un’ulteriore tappa di avvicinamento verso Linz. Il Memorial D’Aloja quest’anno è stata una competizione di altissimo profilo, credo che gli appassionati di canottaggio da anni non ricordavano questa gara di tale livello, sia per i numeri che per la qualità di chi vi ha partecipato».

I commenti sono chiusi.