sabato 8 agosto - Aggiornato alle 04:51

Terni, i figli insegnano judo ai genitori sotto gli occhi della medaglia d’oro olimpica Forciniti

Appuntamento alla Polisportiva Ternana con la lezione della campionessa: «Questo sport tramanda valori fondamentali»

Un bel regalo di Natale, non solo per i judoka della Polisportiva Ternana, ma anche per quelli di tutta l’Umbria. Rosalba Forciniti, 33 anni, medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Londra 2012 è stata ospite della sezione judo della Polisportiva Ternana. Al mattino ha presieduto due stage di allenamento con i judoka junior e senior giunti da tutta l’Umbria, nel pomeriggio ha presenziato al tradizionale appuntamento denominato ‘Judo Family’, nel quale gli atleti della Polisportiva coinvolgono i genitori in prove fisiche, trasformandosi anche in ‘insegnanti’ di judo.

Medaglia d’oro olimpica «Dove ci sono ragazzi che si allenano insieme – ha detto la Forciniti – vuol dire che c’è già una buona base di socializzazione. Ho visto ragazzi promettenti, con dei sogni in testa, che auguro loro di riuscire a inseguire e raggiungere. Al di là dell’agonismo, consiglio ai ragazzi di praticare questa disciplina perché il judo inculca nella testa valori importanti a tal punto che se anche non diventeranno dei campioni, diventeranno senz’altro grandi uomini e grandi donne. A chi lo pratica a livello agonistico dico che i risultati possono anche non arrivare, ma questo non deve pregiudicare l’allenamento: ogni campione perde tanto, per poter poi vincere».

Le istituzioni All’evento hanno preso parte padre Mauro Ronca, ex judoka oggi frate, l’assessore allo Sport del Comune di Terni Elena Proietti e Benito Montesi, presidente del Panathlon Terni. «Giornate come queste – ha sottolineato Elena Proietti – sono importanti, perché non capita tutti i giorni di poter apprendere da un nome che ha dato lustro allo sport nazionale». L’assessore Proietti, ex arbitro ed ex cestista ha poi ricordato ai ragazzi che «nessuno sport è minore, è la dignità con cui viene praticata che rende ogni disciplina maggiore». Il presidente della Polisportiva Ternana Maurizio Sciarrini, nel ringraziare gli intervenuti si è detto «oroglioso di poter ospitare una gloria dello sport italiano nel mondo». Montesi ha invece posto l’accento sul coinvolgimento dei genitori: «In manifestazioni come queste, nelle quali i genitori interagiscono gioiosamente con i figli, si ritrova l’aspetto più bello dello sport».

I commenti sono chiusi.