domenica 23 febbraio - Aggiornato alle 01:40

Ternana, una traversa e un gol annullato nel finale: a Monopoli finisce in parità

I rossoverdi mantengono invariate le distanze in classifica dopo l’1-1 tra Reggina e Bari

Foto da Instagram Ternana Official

di Lorenzo Pulcioni

La Ternana pareggia 0-0 a Monopoli e mantiene invariate le distanze dalla Reggina che al Granillo si fa raggiungere nel finale dal Bari. Non è stata una bella partita quella tra la formazione di Scienza e l’undici rossoverde, con tante palle lunghe e poche azioni manovrate. Gallo sceglie un 3-5-2 prudente e dall’altra parte anche il Monopoli dimostra di temere e rispettare la Ternana.

Primo tempo Dopo dieci minuti Ferrante se ne va in contropiede ma viene rimontato al limite, tiro deviato che finisce docile tra le braccia di Antonino. A metà tempo cresce il Monopoli: Iannarilli al 26′ deve uscire di testa al limite per anticipare Jefferson. Due minuti dopo slalom di Fella che dal limite calcia ma Celli chiude in scivolata. Poi Iannarilli, stavolta di pugno, anticipa ancora Jefferson sul cross di Piccinni. Al 36′ l’occasione migliore delle Fere: Partipilo per Palumbo al limite che tira e scheggia la traversa. Poco dopo Fella sfiora il palo girando di prima intenzione un cross dalla destra e sul rovesciamento di fronte, dall’altra parte Ferrante chiama alla parata d’istinto il portiere Antonino.

La ripresa Secondo tempo più vivace, Gallo manda in campo Vantaggiato e Russo al posto di Mammarella e Partipilo. Al 66′ su corner, Sini manca la deviazione a due passi dalla porta dopo la spizzata di testa di Ferrante. Rischia però la beffa la Ternana quando il cross insidioso di Hadziosmanovic sorprende Iannarilli e viene respinto dal palo. Entrano anche Torromino e Marilungo, ma l’occasione migliore arriva solo nel recupero quando su un lancio lungo della Ternana, il portiere di casa Antonino manca la presa e Vantaggiato non riesce ad approfittarne. C’è anche un gol annullato alla Ternana per presunta carica di Vantaggiato sul portiere anche se sembra l’estremo difensore ad andare addosso all’attaccante delle Fere. Quando Russo calcia verso la porta vuota, l’arbitro aveva già fermato il gioco. Finisce così in parità come il big match di Reggio Calabria che mantiene tutto invariato in testa alla classifica.

I commenti sono chiusi.