Currently set to Index
Currently set to Follow
giovedì 3 dicembre - Aggiornato alle 14:16

Ternana-Teramo 3-0, Fere inarrestabili: emozioni rossoverdi senza fine

La miglior difesa del campionato non può nulla contro l’undici di Lucarelli

Fere inarrestabili, quella di domenica è l’ottava vittoria che la squadra di Lucarelli mette in fila. Tre i gol messi a segno nel match contro il Teramo, club con la miglior difesa sulla carta; caratteristica che non basta a stoppare la serie di successi rossoverdi. La Ternana parte subito forte e dopo soli 6 minuti è già in vantaggio: un Partipilo in grande spolvero, dal limite, sorprende tutti, il suo tiro a fil di palo vale l’1-0. Ma le occasioni si susseguono, Vantaggiato si mette in mostra più e più volte davati alla porta difesa da Lewandowski ma il raddoppio arriva solo nel secondo tempo quando l’arbitro concede un calcio di rigore alla squadra di casa: il tiro di Furlan è respinto in area da Soprano, con un braccio, falletti dal dischetto trasforma senza esitazione. Ma è solo il 6′ della ripresa, c’è ancora tempo e le Fere sono insaziabili; a completare il capolavoro di giornata tra le mura amiche ci pensa allora Torromino: per lui è la prima rete da inizio stagione. Pioggia di emozioni e altri tre punti d’oro.

Ternana (4-2-3-1): Iannarilli; Defendi, Boben, Kontek, Mammarella; Palumbo, Proietti; Partipilo, Falletti, Furlan; Vantaggiato. A disp.: Vitali, Damian, Torromino, Russo, Suagher, Onesti, Paghera, Raicevic, Peralta, Laverone, Salzano, Diakite. All.: Lucarelli. Teramo: (4-2-3-1): Lewandowski; Diakitè S., Soprano, Piacentini, Tentardini; Arrigoni, Santoro; Ilari, Mungo, Costa Ferreira; Bunino. A disp.: Valentini, Trasciani, Cappa, Bombagi, Pinzauti, Di Francesco, Celentano, Birligea, Di Matteo, Viero, Iotti, Gerbi. All.: Paci. Arbitro: Cascone di Nocera Inferiore.

I commenti sono chiusi.