Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 30 gennaio - Aggiornato alle 04:50

Ternana-Reggina 1-0: le Fere trovano i tre punti con Partipilo

Ai rossoverdi basta la rete del 21 nel primo tempo, sul finale Iannarilli salva il risultato: Bogdan esce in barella

di Federico Bobbi

Prima casalinga per la Ternana targata 2022/23 contro la Reggina di Filippo Inzaghi dopo la sconfitta all’esordio sul campo dell’Ascoli. Lucarelli preferisce Corrado a Celli sulla corsia mancina, a centrocampo recupera Agazzi e Palumbo avanzato dietro al terminale offensivo Favilli. Di contro, il tecnico degli amaranto schiera gli stessi undici della gara vittoriosa contro la Spal: a sinistra l’ex Giraudo vince il ballottaggio con Di Chiara e in mezzo al campo Fabbian su Majer, in avanti il tridente Ricci-Menez-Rivas. Esordio anche per la mascotte Thyrus che ha fatto il giro del campo. Infine, prima della gara il capitano delle Fere, Marino Defendi, ha deposto un mazzo di fiori sotto la curva Est in ricordo del tifoso rossoverde Paolo Pannacci.

Prima frazione Parte forte subito la Ternana che dopo appena due minuti di gioco conquista un calcio d’angolo con Partipilo dal quale arriva il mancino da fuori area di Di Tacchio che però non trova la porta. Risponde la Reggina al 7′ con Ricci ma il suo mancino è potente ma non preciso. A 12′ bella azione sulla destra con Coulibaly che recupera palla da buona posizione ma i rossoverdi non riescono a trovare la via del tiro. Poco dopo percussione centrale di Fabbian che va al tiro a botta sicura: Bogdan si immola letteralmente e salva tutto. Al 25′ a provarci è Palumbo direttamente da punizione ma il suo mancino non dà problemi a Colombi. È il preludio al gol che arriva pochi istanti dopo con Partipilo che, su assist al bacio di Palumbo, incrocia con il piede debole e insacca per il vantaggio delle Fere. Al 35′ ancora Partipilo deposita in rete imbeccato da Corrado dopo aver superato l’uscita di Colombi ma il guardalinee alza la bandierina per giusta posizione irregolare del numero 21. La Reggina prova a reagire sul finale ma senza trovare la via della rete, si va al riposo con la Ternana in vantaggio.

Il racconto della ripresa Come nel primo tempo la Ternana parte fortissimo e dopo appena venti secondi di gioco va vicino alla rete con Agazzi che con il mancino non trova lo specchio per poco. Al quarto d’ora si fa vedere la Reggina con una conclusione di Canotto che esce sul fondo alla destra di Iannarilli. Al 20′ ci prova Palumbo con una rasoiata mancina che fa la barba al palo. Alla mezz’ora Ternana vicina al gol del raddoppio con un colpo di testa di Celli da dentro l’area di rigore che termina alto. A tre dalla fine grande occasione per gli ospiti con un colpo di testa di Fabbian sotto porta che termina direttamente tra le mani di Iannarilli. Sul finale di match doppia occasione in area per Sorensen che viene murato in corner. Nel primo dei cinque minuti di recupero occasione ghiottissima per la Reggina con un destro a botta sicura in area di Fabbian sul quale si immola con la testa Bogdan che salva tutto ma rimane a terra ed è costretto all’entrata dei soccorsi in campo ed uscire in barella. Poco dopo miracolo di Iannarilli che salva tutto sul tocco ravvicinato di Gori, sul capovolgimento di fronte poi altra parata miracolosa di Colombi su Ferrante che gli nega la gioia del gol.

TABELLINO

TERNANA-REGGINA 1-0 (1-0 p.t.)

TERNANA (4-3-2-1): Iannarilli; Diakite (6′ st Celli), Bogdan, Capuano, Corrado; Agazzi, Di Tacchio, Coulibaly (1′ st Proietti); Partipilo (38′ st Falletti), Palumbo (25′ st Sorensen); Favilli (25′ st Ferrante). A disp.: Krapikas, Capanni, Spalluto, Rovaglia, Paghera, Ghiringhelli, Defendi. All.: Cristiano Lucarelli.

REGGINA (4-3-3): Colombi; Pierozzi, Cionek (1′ st Camporese), Gagliolo, Giraudo (36′ st Santander); Liotti (14′ st Cicerelli), Crisetig, Fabbian; Ricci (1′ st Canotto), Menez (23′ st Gori), Rivas. A disp.: Ravaglia, Dutu, Loiacono, Di Chiara, Agostinelli, Lombardi, Majer. All.: Filippo Inzaghi.

ARBITRO: Francesco Meraviglia di Pistoia (Preti-Alassio)

RETI: 27′ pt Partipilo (T)

AMMONITI: Di Tacchio, Celli (T) e Cionek (R)

NOTE: spettatori 5.320

 

A SEGUIRE LE PAROLE DEI PROTAGONISTI DALLA SALA STAMPA

I commenti sono chiusi.