lunedì 5 dicembre - Aggiornato alle 01:26

Ternana a Pavia senza Nolè e Stendardo, Foligno in casa con la Pro Vercelli

I rossoverdi andranno alla ricerca di un nuovo allungo in testa alla classifica del girone A di Prima Divisione. I “Falchetti”, fanalino di coda del raggruppamento, se la vedranno con la terza della classe

Diandà, recuperato per la trasferta di Pavia (Foto F.Troccoli)

di Mauro Sedda

La trasferta a Pavia per la capolista Ternana e l’impegno casalingo contro la temibile Pro Vercelli per l’ultima della classe Foligno. E’ questo il programma domenicale per le due umbre impegnate nel girone A della Prima Divisione di Lega Pro.

Ternana “La differenza di classifica tra le due squadre non deve trarre in inganno – spiega in conferenza l’allenatore rossoverde, Domenico Toscano – in quanto loro sono una squadra che può contare su individualità importanti per la categoria e giocheranno con grosse motivazioni, essendo impegnati nella lotta per evitare la retrocessione”. Insomma la strada verso la promozione è ancora lunga e ci sarà ancora tanto da soffrire. “Il campionato – conclude Toscano – non è finito e dovremo ancora lottare, continuando a giocare con la stessa mentalità avuta fino ad oggi”. La capolista andrà a Pavia senza gli squalificati Nolè e Stendardo, out anche Della Penna. Buone notizie giungono, invece, da Ambrosi e Diandà, in dubbio fino a ieri ma completamente recuperati per la trasferta di domani. Stando così le cose questa, quindi, la probabile formazione: Ambrosi; Fazio, Pisacane, Ferraro; Bernardi, Carcuro, Miglietta, Gotti (o Diandà); Danti, Litteri, Sinigaglia.

Galuppo, titolare contro la Pro Vercelli

Foligno Con una situazione di classifica sempre più disperata (ultimi a 4 lunghezze dal Pavia), i ragazzi di Giovanni Pagliari si apprestano ad ospitare la Pro Vercelli. “Contro il Foggia abbiamo dato dimostrazione di non essere una squadra inferiore alle altre – afferma l’allenatore folignate – dovremo, però, essere concentrati e determinati, perché ce la possiamo fare”. L’ottimismo del tecnico è dovuto anche agli ottimi risultati ottenuti dalla sua squadra al cospetto delle formazioni più importanti del raggruppamento. “Non dimentichiamo che in casa abbiamo fermato squadre come la stessa Ternana, l’Avellino ed il Sorrento. Dobbiamo crederci – aggiunge Pagliari – perché nel calcio niente è impossibile”. L’allenatore non potrà contare su Papa ma, scontata la squalifica, avrà nuovamente a disposizione Galuppo. Questo, dunque, il probabile undici iniziale: Mazzoni; Tuia, Cotroneo, Galuppo, Barbagli; Coresi, Menchinella, Padoin, Rizzo; Caturano, Guidone.