domenica 29 marzo - Aggiornato alle 17:43

Ternana, Gallo racconta la ‘sua’ Bergamo: «Si rialzerà, è una città forte come le montagne»

Il tecnico rossoverde sull’emergenza coronavirus: «Il campionato? Sarà tutto più complicato»

«Bergamo è una città forte come le montagne, sono convinto che riuscirà a rialzarsi». Così Fabio Gallo, il tecnico della Ternana nativo di Bollate, in Lombardia, che sta vivendo questi giorni rinchiuso nella sua casa di Terni, lontano dalla sua famiglia. «Sono molto preoccupato e sto a casa – racconta l’allenatore della Ternana intervistato da Radio Cusano Campus, all’interno della rubrica sportiva quotidiana ‘Sport Academy’ –  La popolazione di Bergamo è legata a tutto quello che succede. Per il momento sono tranquillo e attendo, cercando di pensare e riflettere».

A Bergamo Per Gallo è fortissimo il legame con Bergamo, che lo ha accolto sia come calciatore sia come allenatore. «Bergamo è una città aspra come le montagne – spiega il mister – ed è una città con gente forte e di buona volontà. I bergamaschi lotteranno fino alla fine e sicuramente riusciranno a rialzarsi». Il tecnico poi si sofferma sull’incerto prossimo futuro del campionato di serie C: «Ci sono tante società che hanno requisiti come il Foggia, il Bari, il Padova, il Modena, il Palermo, la Feralpi, di creare un girone tipo di B2 molto competitivo. Potrebbe essere il momento per fare una riforma».

La ripresa Su come la Ternana sta vivendo questo periodo particolare, Gallo spiega: «Abbiamo contatti quotidiani con i giocatori, ai quali abbiamo fornito dei video con i quali possono fare lavoro quotidiano. Ho un gruppo molto maturo e che rispetta quella che è la situazione dell’Italia. Ma nello stesso tempo cerca di restare in forma. Come sarà il torneo alla ripresa? Di sicuro sarà tutto più  complicato, se e quando ci sarà data la possibilità di riprendere».

I commenti sono chiusi.