domenica 9 dicembre - Aggiornato alle 20:21

Ternana futsal, nasce la scuola calcio giovanile: «Per dare continuità al progetto»

La Ternana Futsal (Ale Marsili)

di Fra. Tor.

A poco più di un mese all’inizio della nuova stagione, la Ternana futsal femminile, annuncia la creazione del settore giovanile con la scuola calcio a 5 – aperta anche ai maschietti – e la categoria juniores. Due grandi progetti che segneranno un bellissimo punto di partenza per il futuro.

La scuola calcio avrà diverse particolarità, soprattutto di ispirarsi alle scuole calcio sudamericane, con allenamenti al chiuso e curando molto la tecnica di base. Le maestre saranno gli assi della Ternana femminile, gli stessi nomi che faranno sognare poi alla domenica in campo sia i piccoli che i grandi. Giocatrici esperte e di livello internazionale che daranno quel qualcosa in più sia a livello tecnico sia a livello umano. Tutte le bimbe, ma anche i bimbi, che s’iscriveranno alla scuola calcio Piccole Fere e Ferelle, avranno anche l’opportunità di giocare i campionati di categoria con la maglia rossoverde.

Juniores Nascerà anche la Ternana futsal femminile juniores, ovvero una vera e propria ‘cantera’ per far crescere le ‘ferelle’ del futuro. La juniores avrà le stesse caratteristiche della prima squadra, sia a livello di gioco sia a livello di allenamenti, per permettere quanto più possibile una simbiosi tra la categoria in questione e la prima squadra. Un progetto che darà grandi opportunità a tutte le bambine o le ragazze che vogliono coltivare il grande sogno e il grande orgoglio di indossare la maglia rossoverde e, magari, giocare un giorno in serie A davanti a tanti tifosi come solo al Di Vittorio accade ogni domenica.

Per la città È stato un progetto «quasi dovuto alla cittadinanza», ha dichiarato il presidente Basile. «Sono felice che dopo vari incontri, prima con le autorità di competenza e poi con i responsabili nominati da me, siamo riusciti a tracciare l’organizzazione e l’inquadramento del settore giovanile». La Ternana futsal femminile «veste un ruolo, a livello sociale e sportivo, nei confronti della nostra città, molto importante. Noi rappresentiamo la donna ternana nello sport e siamo l’unica società a farlo in una serie nazionale come la Serie A. Questo è sicuramente un orgoglio – ha aggiunto – ma anche un onere da rispettare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.