lunedì 23 settembre - Aggiornato alle 02:39

Ternana, ecco le nuove maglie versione amarcord: dalla A del 1972 alla Cascata delle Marmore

La presentazione delle divise in Comune. Latini: «Tutti uniti si farà bene». E la Proietti annuncia: «A Rieti ci vado in Vespa»

di Massimo Colonna  

«Sì me la ricordo: io avevo quella di Arcadio», riflette qualche tifoso indicando la nuova seconda maglia, quella che richiama proprio la stagione 1997-1998 quando i rossoverdi ritrovarono la serie B. E’ un mezzo tuffo nel passato la presentazione delle divise di gioco della Ternana, avvenuta a Palazzo Spada alla presenza del sindaco Leonardo Latini e dell’intera sua (nuova) giunta. E in serata arriva poi anche la presentazione della terza maglia, nella festa organizzata al Liberati con i tifosi: fondo nero con l’immagine sullo sfondo della Cascata delle Marmore, con l’intento di valorizzare il sito turistico e così il territorio ternano.

Le immagini: gallery

Le novità Le maglie guardano dunque indietro nel tempo, «ai momenti gloriosi di questi colori»: la prima, con le stringhe più larghe, richiama la stagione 1971-1972, chiusa con la vittoria del campionato di B e la  conseguente promozione in serie A. La seconda arriva dunque al 1997-98 mentre la terza verrà svelata nell’evento di presentazione in programma al Liberati. Completamente giallo fluo invece quella dei portieri.

Al tavolo Nella sala consigliare anche diversi consiglieri di maggioranza e opposizione e tanti tifosi. Presenti Paolo Tagliavento, vice presidente del club, il direttore sportivo Luca Leone, il tecnico Fabio Gallo, poi i giocatori Marino Defendi, Alexis Ferrante, Carlo Mammarella, Gianmarco Nesta e Andrea Tozzo, oltre al rappresentante dell’azienda Macron Gianluca Serpetta. «Sono rientrato prima dalle ferie appositamente per questo appuntamento – ha spiegato in apertura il sindaco – e sono felice che qui nella sala consigliare, spesso teatro di dibattiti politici forzati, ci sia invece tutto questo sano entusiasmo». «L’anno scorso di questi tempi – ha spiegato l’assessore allo Sport Elena Proietti – eravamo impegnati con la società in ben altre battaglie (la questione del ripescaggio, ndr) e speriamo che quest’anno il campo dia ai ragazzi e ai tifosi le gioie che tutti si aspettano. Noi ovviamente ci saremo e anzi, posso dirvi che io parteciperò anche alla ‘motorinata’ organizzata dai tifosi per la prima partita in trasferta».

Gallo e Leone «Siamo onorati di essere ricevuti in questa sede – hanno spiegato Leone e Gallo – perché questo evento dimostra ancora una volta quanto attaccamento ci sia a questi colori da parte della città. Ora dobbiamo pensare a lavorare bene sul campo in modo da regalare a tutti un campionato da protagonisti. Stiamo lavorando al meglio e già sabato saremo impegnati nella prima gara stagionale, con l’obiettivo di iniziare subito con il piede giusto».

@tulhaidetto    

I commenti sono chiusi.