Currently set to Index
Currently set to Follow
martedì 24 maggio - Aggiornato alle 17:46

Ternana, dopo la sconfitta contro l’Ascoli Bandecchi minaccia di bruciare le maglie: «Non le meritiamo»

Dure parole del presidente Rossoverde: «È andata male, non abbiamo certo brillato». Lunedì colloquio con giocatori e staff

Il patron della Ternana Stefano Bandecchi (foto Umbria24)

Dopo la debacle interna contro l’Ascoli, Stefano Bandecchi torna a farsi sentire e lo fa a modo suo, con un video su Instagram che definisce come una sorta di ‘conferenza stampa di fine anno’: «Questo girone di andata – afferma il presidente Rossoverde – ha fatto talmente schifo, che non ci meritiamo la maglia che abbiamo addosso. Chiediamo scusa a tutta la tifoseria e a tutta la città. Io, – continua Bandecchi –  mi assumo la responsabilità di correggere ciò che ancora deve essere corretto». Lunedì, fa sapere il presidente, ci sarà una riunione con lo staff tecnico e con la squadra.

Sfuriata di Bandecchi Un video di cinque minuti, un bilancio sul girone di andata: «Lunedì spiegherò a tutti, per quanto mi riguarda, cosa è il professionismo – continua  Stefano Bandecchi -, i punti che non mi sono piaciuti e cosa voglio vedere d’ora in avanti». Il presidente poi minaccia anche di bruciare le maglie indossate dai Rossoverdi venerdì sera contro l’Ascoli, annuncio quest’ultimo che non è piaciuto ai tifosi ternani (la maglia è sacra) e impone poi una sorta di silenzio stampa fino a quando le cose non miglioreranno: «Solo quando non si hanno i risultati, bisogna esprimere parole. Lo scorso anno non c’è stato bisogno, ora sì. E il presidente è l’unico che può parlare, tutti gli altri staranno zitti e parleranno solo quando lo dirà il presidente».

IL VIDEO

I commenti sono chiusi.