venerdì 19 aprile - Aggiornato alle 16:30

Ternana, crisi senza fine: altra sconfitta contro l’Albinoleffe

Calori dopo cinque gare non hai ancora vinto: a Bergamo non bastano Marilungo e un’ora di superiorità numerica (2-1)

calori

di Massimo Colonna

E’ crisi senza fine per la Ternana: Calori dopo cinque gare di campionato (piu’ una di Coppa Italia) non ha ancora vinto ed è inevitabile che il tecnico a questo punto finisca in discussione, così però come tutto il gruppo dei giocatori. A Bergamo ennesima gara da dimenticare per le Fere: due gol incassati nei primi minuti, approccio toppato clamorosamente, poi il rigore di Marilungo e la superiorità numerica acquisita per oltre un’ora di gioco. Ma a quel punto, con l’uomo in piu’, la Ternana non solo non è riuscita a segnare ma nemmeno a proporre una idea chiara di gioco. Una disfatta totale, con l’ulteriore beffa dell’espulsione di Altobelli nel finale.

In campo L’inizio vede la Ternana ancora senza la minima concentrazione: punizione sulla trequarti, testa di un attaccante con la difesa immobile, palla sul secondo palo, altra sponda verso il centro e gol a porta vuota di Razzitti. Non è finita: Diakité sbaglia un passaggio a metà campo, Sbaffo controlla e dai cinquanta metri vede Gagno fuori dai pali e lo fulmina con un tiro formidabile, tra l’incredulità e gli applausi generali. Ad aiutare la Ternana ci pensa Romizi, che poco dopo tocca con il braccio un cross di Furlan: rigore e cartellino rosso per il centrocampista bergamasco. Dal dischetto Marilungo spiazza Cortinovis e riaccende le speranze rossoverdi, anche perché ora c’è anche la superiorità numerica e tanto tempo a disposizione per la rimonta.

La ripresa Nel secondo tempo Fere avanti tutta, ma di occasioni se ne vedono poche. In realtà si vedono piu’ proteste rossoverdi che urlano al rigore ogni volta che la palla viene a contatto con qualsiasi parte del corpo degli avversari in area di rigore. Cortinovis deve compiere un paio di uscite, niente di eccezionale. E intanto il cronometro corre, così come l’ansia per Calori: dentro tutti gli attaccanti. Non cambia la musica, anzi. E così si arriva alla guerra di nervi degli ultimi minuti, con Altobelli che pensa bene di aggredire verbalmente un avversario e si becca il rosso. Fine dei giochi per la Ternana.

@tulhaidetto

I commenti sono chiusi.