martedì 16 ottobre - Aggiornato alle 03:53

Ternana-Catania 1-0, tabu ‘Liberati’ finalmente spezzato: Avenatti match-winner rossoverde

Avenatti festeggia sotto la Nord

di S.F.

Una gioia attesa sei mesi, il ‘Liberati’ è finalmente violato dai rossoverdi. La Ternana batte il Catania di misura e spezza il tabù casalingo dopo otto gare in campionato senza successo: il gol di Felipe Avenatti consegna i primi tre punti stagionali alle ‘Fere’. Prosegue il momento positivo: sono otto i punti conquistati nelle ultime quattro gare. In programma c’è ora la trasferta a Frosinone, nell’anticipo della 17° giornata.

FOTOGALLERY DELLA GARA

IL COMMENTO DI TESSER

Equilibrio in avvio Match a ritmi bassi nei primi minuti del match, con il Catania che cerca di pressare alto e bloccare la costruzione di gioco rossoverde. La Ternana esce alla distanza e inizia a rendersi pericolosa dalle parti di Frison: mancino di Avenatti deviato in angolo, poi sono Fazio, Bojinov e Gavazzi a creare grattacapi alla difesa etnea. Brignoli e Frison mai impegnati.

IL COMMENTO DI SANNINO

La sfida si accende Il Catania perde Rolín e Sannino, con l’inserimento di Odjer, passa alla difesa a tre. Poco prima della mezz’ora grandi occasioni da una parte e dall’altra: Brignoli respinge il piazzato di Calaiò, giunto a tu per tu con il portiere rossoverde su assist di Leto, poi vede sfilare alla sua destra la conclusione di Rosina. Replica immediata delle ‘Fere’ con Gavazzi, impreciso – una sorta di rigore in movimento – con il piatto destro in area di rigore. Buona occasione fallita dal numero sette della Ternana.

Accelerazione etnea La sfida non registra acuti tra la mezz’ora e il 43′, quando il Catania accelera e mette in apprensione la retroguardia rossoverde: Bastrini in tackle evita che la conclusione di Leto raggiunga lo specchio della porta, poi nel recupero lo stesso argentino tenta la volée al volo dall’interno dell’area. La palla esce di poco sopra la traversa, Candussio sancisce il termine del primo tempo.

Rosso Leto e vantaggio Ternana La ripresa parte senza spunti da ambo le parti, la svolta tuttavia è dietro l’angolo ed è causata da Leto: giallo per proteste e, subito dopo, nuova ammonizione per lo stesso motivo. Cinque minuti e i rossoverdi passano: Rinaudo è disattento sull’assist in verticale di Crecco per Avenatti che, solo davanti a Frison, batte l’estremo difensore etneo con un preciso mancino. Poi doppio cambio per Tesser, con Fazio – problemi fisici – e Bojinov che lasciano il posto a Janse e Ceravolo.

Match-point fallito Tesser fa entrare Ceravolo in luogo di un applaudito Bojinov per dare maggior spinta in fase di contropiede. L’occasione non tarda ad arrivare: l’attaccante calabrese, lanciato per vie centrali da Russo, resta solo in campo aperto davanti a Frison, ma la sua conclusione viene respinta lateralmente in extremis – linea di porta – da Rinaudo. Sugli sviluppi conclusione del neo entrato Russo e palo dopo una leggera deviazione di un giocatore rossoazzurro. Catania dall’altra parte che non riesce a incidere dalle parti di Brignoli: le uniche conclusioni di rilievo sono di Calaiò – mancino alto – e Rosina, ma la sua sforbiciata termina a lato. L’ultimo brivido arriva su un colpo di testa dall’area piccola rossoverde di Piermarteri, ma l’estremo difensore delle ‘Fere’ blocca e pone fine alla gara. La Ternana torna a sorridere in casa.

 

Il tabellino

Ternana (3-5-1-1): Brignoli, Meccariello, Bastrini, Popescu; Fazio (C) (60′ Janse), Gavazzi, Viola, Crecco (78′ Russo), Vitale; Bojinov (66′ Ceravolo); Avenatti. A disposizione: Sala, Valjent, Palumbo, Falletti, Piredda, Diop. Allenatore: Attilio Tesser.

Catania (4-3-3): Frison, Parisi (86′ Piermarteri), Spolli (C), Rolín (19′ Odjer), Monzón; Rinaudo, Almirón, Calello (63′ Çani) ; Rosina, Calaiò, Leto. A disposizione: Terracciano, Ficara, Ramos, Chrapek, Janković, Marcelinho. Allenatore: Giuseppe Sannino.

Arbitro: Renzo Candussio di Cervignano del Friuli. Assistenti: Segna e Bindoni (Quarto ufficiale: Pagliardini di Arezzo; Osservatore: Anfuso di Barcellona Pozzo di Gotto).

Marcatori: 59′ Avenatti (T).

Ammoniti: 63′ Avenatti, 90+1′ Janse (T); 24′ Odjer, 39’ Almirón, 55′ Rosina, 63′ Spolli (C).

Espulso: 55′ Leto (C) per doppia ammonizione.

Note: angoli 3-5. Recupero: 1; 4.

Spettatori: 4,208 (1,695 abbonati)

 

16° giornata, le partite

Bologna-Bari (domenica)
Carpi-Frosinone 0-0
Cittadella-Brescia 1-1
Crotone-Modena 1-4
Latina-Pro Vercelli 1-1
Livorno-Perugia 0-0
Pescara-Virtus Lanciano 1-1 (venerdì)
Trapani-Spezia 3-2
Varese-Vicenza 2-3
Virtus Entella-Avellino 0-0

 

La cronaca, secondo tempo

90+4‘ Brignoli blocca con sicurezza un ultimo tentativo aereo del Catania dopo un cross alto dalla sinistra. Candussio sancisce poi il termine della partita.

90+1′ Ammonito Janse per perdita di tempo.

85‘ Mancino alto di Calaiò dal limite dell’area: il Catania non riesce a essere incisivo.

82‘ Rinaudo salva sulla linea di porta un tiro di Ceravolo, partito in contropiede. Sul prosieguo palo di Russo dopo una leggera deviazione di un giocatore del Catania sulla conclusione del centrocampista.

78‘ Ultimo cambio rossoverde: entra Russo, gli lascia il posto Crecco. Espulso un membro dello staff tecnico del Catania.

75’ Azione personale di Rinaudo che avanza per vie centrali e calcia di destro dai venti metri: Brignoli blocca con sicurezza.

73’ Destro di Almirón dalla distanza: palla molto lontana dallo specchio della porta.

66′ Secondo cambio per Tesser: Ceravolo prende il posto di Bojinov.

63′ Ammonito Avenatti, primo giallo per la Ternana.

60′ Problemi fisici per Fazio: al suo posto entra Janse.

59 GOL! Assist in profondità di Crecco per Avenatti che, solo davanti a Frison, batte di sinistro il portiere catanese. Rinaudo sorpreso dal taglio centrale dell’uruguaiano.

58‘ Avenatti colpisce di testa su un cross dalla sinistra di Vitale: palla alta.

57′ Punizione rasoterra di Rosina dai venti metri: tiro debole che termina sul fondo.

55′ Catania in 10: espulso Leto per proteste nei confronti del direttore di gara.

46′ Possesso per il Catania. Squadre invariate.

Primo tempo

45+1’ Termina il primo tempo.

45+1’ Conclusione al volo di Leto dopo un’azione etnea sulla fascia destra: la palla esce di poco sopra la traversa di Brignoli.

45’ Rinaudo avanza, salta un rossoverde e calcia di destra: sfera toccata da un difensore della Ternana, nuovo angolo per gli ospiti.

44’ Bastrini si distende in tackle per bloccare una conclusione dai dieci metri di Leto. La palla poi termina in corner.

44’ Punizione tagliata di Viola dal limite dell’area: Spolli evita pericoli per Frison rinviando di testa.

28′ Gavazzi, solo in ottima posizione all’interno dell’area, allarga male il piatto e manda sul fondo. Risposta immediata dei rossoverdi.

27’ Doppia grande occasione per il Catania: Brignoli ferma a tu per tu Calaiò, ben servito da Leto in lob, poi sul prosieguo dell’azione Rosina manda fuori di poco con il mancino.

23’ Sinistro di Leto, tiro deviato in angolo da Meccariello.

19’ Cambio nel Catania: esce Rolín per infortunio, al suo posto Odjer. I rossoazzurri passano alla difesa a tre, con Rinaudo playmaker centrale.

15’ Tiro di Bojinov respinto da Rolín, sulla respinta Gavazzi cerca il destro immediato in area di rigore: palla ampiamente a lato.

14’ Fazio stoppa la sfera e calcia di destro da posizione centrale: tiro debole, Frison blocca.

10’ Punizione di Viola dai trenta metri: buona la traiettoria, nessun riesce però a intervenire.

8’ Mancino dal limite di Avenatti, Spolli devia con la spalla. Palla in corner.

5’ Inizio di partita favorevole al Catania, nessun pericolo tuttavia per Brignoli.

1‘ Calcio d’avvio per la Ternana.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.