Currently set to Index
Currently set to Follow
sabato 26 settembre - Aggiornato alle 08:01

Ter Horst e la Sir puntano Modena: «Subito grande sfida». Ammessi 900 tifosi

Lo schiacciatore olandese in vista della sfida di domenica sera al PalaBarton: «Servirà prestazione robusta in battuta e a muro»

Thijs Ter Horst schiacciatore di Perugia

Sir Safety Conad Perugia focalizzata sul match casalingo di domenica sera (ore 20.35, diretta su Raisport) quando a Pian di Massiano arriverà la Leo Shoes Modena per l’andata della semifinale della  Supercoppa (ritorno a Modena domenica 20). Per questo Heynen ed il suo staff concentreranno il lavoro sullo studio dell’avversario e sugli accorgimenti tecnico-tattici da adottare in campo, fissando l’obiettivo sui fondamentali e sulle situazioni di gioco più importanti per fronteggiare al meglio Modena. Una Modena che arriva al PalaBarton reduce dal successo contro Trento nell’allenamento congiunto disputato al PalaPanini. Diversi i cambiamenti operati rispetto alla passata stagione con coach Giani che potrà contare sull’apporto dei confermati Christenson in regia e Mazzone al centro. Tutto nuovo il resto del sestetto di partenza con il ritorno di Vettori nel ruolo di opposto, l’arrivo di Stankovic al centro, gli sbarchi dell’ex bianconero Petric, dell’azzurro Lavia e del tedesco Karlitzek in posto quattro e l’acquisto del libero francese Grebennikov a comandare la seconda linea. Roster pertanto di assoluto valore per la Leo Shoes con Perugia pronta naturalmente a giocarsi tutte le proprie carte per staccare il pass per la finalissima dell’Arena di Verona.

Il commento «Negli ultimi due mesi abbiamo fatto un grande lavoro, migliorando sempre giorno dopo giorno – dice lo schiacciatore olandese Thijs Ter Horst -. Domenica inizia finalmente la stagione subito con una partita molto importante. Sarà bello dopo tanti mesi fermi, poi giocare contro Modena dà sempre sensazioni particolari e non vedo l’ora di scendere in campo. Per noi e per il nostro gioco sarà importante mettere in campo una prestazione robusta in battuta e a muro. La nostra è una squadra fisicamente molto forte e se battiamo bene possiamo poi sfruttare al meglio tutta la nostra fase break».

Al palazzetto Della partita contro Modena si è occupato giovedì il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza: al match, visto l’incremento «sino al limite del 25% della capienza dell’impianto», potranno dunque assistere circa 900 spettatori, che dopo mesi dunque potranno nuovamente godersi una partita dal vivo.

I commenti sono chiusi.