martedì 22 gennaio - Aggiornato alle 01:04

Tennis Tavolo, a Terni fine settimana da urlo con la Coppa Italia

Da venerdì a domenica le migliori formazioni italiane si contendono la coccarda tricolore. Novità: in gara anche i comitati regionali

L'Apuania Carrara vincitrice della passata edizione della Coppa Italia

Dopo essere rientrata nel calendario pongistico nazionale nel 2018, colmando un’assenza di circa 40 anni, la Coppa Italia si svolgerà nuovamente al PalaTennistavolo “Aldo De Santis” di Terni da venerdì 11 a domenica 13 gennaio (ingresso libero), con la novità del coinvolgimento anche dei Comitati Regionali. La versione assoluta vedrà in gara otto squadre maschili e altrettante femminili. Fra gli uomini giocheranno l’Aon Milano Sport, l’Apuania Carrara, la Top Spin Messina, l’A4 Verzuolo Tonoli-Scotta, il Cral Comune di Roma e il Tennistavolo Lomellino – Cipolla Rossa di Breme, che si sono classificate ai primi sei posti in serie A1 al termine dell’andata, e il Tennistavolo Genova e il Circolo Prato 2010, che si sono laureati campioni d’inverno nei gironi A e B di A2. Nel femminile si affronteranno il Tennistavolo Castel Goffredo, la Teco Corte Auto Cortemaggiore, la Polisportiva Bagnolese Panino LAB, l’Athletic Club e il Tennistavolo Norbello – Comuni del Guilcer, ovvero le prime cinque di A1, e il Tennistavolo Coccaglio Alghisi Verniciature, il Tennistavolo Savona e l’Astra Valdina, in rappresentanza dei gironi A, B e C di A2. Le otto compagini saranno ripartite in due gironi intitolati a Giuseppe Molina e a Luciano Winderling, campioni del passato. Il sorteggio dei due raggruppamenti avverrà venerdì 11 alle ore 14. La prima e la seconda al termine dell’andata saranno inserite rispettivamente nel girone Giuseppe Molina e nel Luciano Winderling. La terza e la quarta saranno sorteggiate. Le altre posizioni saranno assegnate con un sorteggio integrale fra le rimanenti formazioni partecipanti.

Il programma Venerdì alle 15 si disputerà il primo turno d’incontri e alle 18 il secondo, mentre il terzo andrà in scena sabato alle 10,30. Alle 16,30 toccherà alla semifinali, che opporranno le prime dei gironi alle seconde. Le due finali per il primo posto saranno domenica alle 13. Le compagini sconfitte in semifinale saranno classificate terze a pari merito. Ogni team potrà iscrivere a referto un massimo di quattro atleti, di cui uno come riserva. Si disputerà un doppio, seguito da quattro singolari, secondo la formula olimpica, tutti sulla distanza dei tre set su cinque. Vincerà quella delle due contendenti che per prima si aggiudicherà tre match. All’atto della presentazione della squadra, dovranno essere indicati i nominativi dei componenti del doppio e dei primi due singolaristi, fatto salvo che uno dei due singolaristi non potrà scendere in campo nel doppio. Ogni atleta non potrà essere impiegato in più di due partite. La riserva potrà essere schierata dopo le prime tre gare.

Il passato L’Albo d’oro dal 1967 al 1979 riporta per sei volte il nome del C.S.I. Milano, per due il CUS Firenze e il Vitamirella Sant’Elpidio e per una a testa il Marbert Roma, il Tennistavolo Senigallia e l’Esperia Panzeri Como. Lo scorso anno si sono imposti l’Apuania Carrara in campo maschile e il Tennistavolo Castel Goffredo nel femminile. La novità del 2019 sarà la competizione che avrà al via i Comitati Regionali, rappresentati da quattordici team che si sono aggiudicati le rispettive fasi locali. Andranno in campo il Tennistavolo Vasto (Abruzzo), il TTK Marling (Alto Adige), il Tennistavolo Torre del Greco (Campania), gli Alfieri di Romagna TT Edera (Emilia Romagna), la Vigor Velletri (Lazio), il TT Club La Spezia (Liguria), la Polisportiva Bagnolese (Lombardia), il Tennistavolo Senigallia (Marche), il Tennistavolo Torino (Piemonte), il Tennistavolo Bari (Puglia), il Tennistavolo Guspini (Sardegna), il Tennistavolo Vittoria (Sicilia), il Villaggio Tennistavolo Lucca (Toscana) e il Tennistavolo Club Edera Amicis San Giustino (Umbria). La formula sarà sempre quella olimpica, con un doppio seguito da quattro singolari, e ogni atleta non potrà scendere in campo per più di due volte. I gironi eliminatori saranno due da quattro squadre e due da tre. Sabato alle 9 si svolgerà il primo turno eliminatorio, alle 12,30 il secondo e a seguire il terzo. Le prime due di ogni gruppo giocheranno nel Tabellone A, che assegnerà le posizioni dalla prima all’ottava, e le terze e quarte nel Tabellone B, per i posti dal nono al quattordicesimo. I quarti di finale saranno in programma sabato alle 18,30, le semifinali domenica alle 8,30 e le finali a seguire.

Il commento «La Coppa Italia – spiega il presidente della Federazione Italiana Tennistavolo, Renato Di Napoli, – ha riscosso notevole successo quando l’abbiamo reintrodotta nel 2018 e l’abbiamo dunque riproposta molto volentieri. Rappresenterà per tutte le società un momento importante della stagione e assegnerà anche il primo ambito trofeo. Le migliori compagini di A2 avranno la possibilità di affrontare quelle di A1, in una sorta di anticipazione delle eventuali sfide del prossimo massimo campionato. Sono anche felice del coinvolgimento dei Comitati Regionali, che ci permette di dare spazio e visibilità a un numero elevato di realtà territoriali. Non mancherà l’apporto di Sportitalia, che riprenderà le tre giornate e trasmetterà uno speciale, con le immagini e le interviste ai protagonisti. Quattro tavoli saranno coperti in contemporanea, con le sintesi dei match caricate sul canale Youtube della Federazione».

I commenti sono chiusi.