mercoledì 20 febbraio - Aggiornato alle 23:26

Supercoppa, il primo round non se lo aggiudica nessuno. Finisce 1-1 tra Entella e Perugia

ENTELLA (4-3-1-2): ; VIRTUS ENTELLA (4-3-1-2): ZanottI; Volpe, Cesar, Russo, Cecchini; Staiti, Botta, Pedrelli; Sarno; Moreo, Marchi. A disp.: Paroni. Nossa, Ballardini, Raggio Garibaldi, Argeri, Crivaro, Torromino. All.: Prina.
PERUGIA (3-5-2): Esposito; Scognamiglio, Sini, Rossi; Moscati, Sanseverino, Filipe, Nicco, Sprocati; Insigne, Henty. A disp.: Stillo; Bordo, Marconi, De Costanzo, Vitofrancesco, Lamcaj, Locchi. All.: Camplone.
RETI: 31’pt Nicco, 19’st Torromino.
ARBITRO: Niccolò Baroni di Frienze, assistenti Leali di Brescia e Dal Cin di Conegliano Veneto.

Pari e patta, nel risultato ma non nel numero di uomini che al 90′ usciranno dal Comunale. Entella-Perugia si conclude sull’1-1. Biancorossi in vantaggio con gol di Nicco. Biancocelesti ad agguantare pareggio pochi minuti dopo l’espulsione di Rossi. Formazioni rimaneggiate per entrambe le vincitrici dei rispettivi gironi di Prima divisione: umbri orfani degli squalificati Eusepi, Conti e Comotto, e degli infortunati Koprivec, Fabinho, Massoni, Mazzeo, Barison e Franco; liguri privi di Troiano, fermato dal giudice sportivo, e degli indisponibili Guazzo, Ricchiuti, Iacoponi, Torromino, Rosso, Vittiglio e Folla.

Perugia in vantaggio, Nicco c’è Il pronti via è esaltante. È un continuo ribaltamento del fronte offensivo. Parte forte il Perugia (Sprocati per Henty che non controlla), risponde a tono l’Entella: lancio di Pedrelli da calcio piazzato, leggero tocco di Moreo, incornata di Marchi disinnescata da Esposito. Da stropicciarsi gli occhi viste le premesse, visti pronostici (in buona sostanza: “Nessuno vuol perdere ma giocheremo al piccolo trotto”) di Prina e Camplone. Al 14′ Henty stampa il pallone contro la traversa. Al 18′ Cecchini ribatte sui cartelloni pubblicitari, a fondo campo. Quando la palla si ferma i locali mostrano i muscoli: su punizione, Sarno spara un siluro potente, ma centrale. Il Grifo di contro guadagna metri in giropalla. Sprocati (25′) conclude a effetto verso la porta e sfiora il palo. Il preludio del vantaggio biancorosso: destro si Nicco da fuori area, palla all’angolo alla sinistra di Zanotti. L’Entella reagisce, sì, ma il primo tempo (archiviato da un palo interno di Marchi) resta di marca biancorossa.

Fuori rossi, a segno Torromino A inizio ripresa meno emozioni. Ma ancora e comunque predominio Perugia. È al quarto d’ora che i biancocelesti rifiatano, quando Rossi viene espulso. Respirano, e pigliano coraggio. Prina butta in mischia Torromino: due palle toccate, un contrasto, e un siluro dalla distanza che brucia Esposito. Pari. Ci sta. La disparità numerica produce azioni manovrate dei padroni di casa e dall’altra parte tanta sofferenza. Il Perugia, senza né Eusepi né Fabinho né Mazzeo, non ha sbocchi e a questo punto quasi non ne cerca. Ogni tentativo evapora nella trequarti avversaria. Mentre l’Entella, gradualmente, prende campo. Chiuderà in attacco la compagine ligure. Che però non segnerà più: costretta un po’ dalla difesa (ora a quattro) ridisegnata da Camplone, e  un po’ dai muscoli (ormai esausti) delle gambe di Marchi e Moreo. Finisce così. Appuntamento al Renato Curi, il 18 maggio, per la gara di ritorno che assegnerà la Supercoppa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.