Currently set to Index
Currently set to Follow
lunedì 18 gennaio - Aggiornato alle 20:35

Super Sir Volley Perugia a Vibo Valentia, tre punti preziosi con Leon da urlo

Grande partita in Calabria, il cubano timbra 7 aces. Block Devils spumeggianti come ai tempi migliori e nuovamente in vetta. Giovedì recupero con Modena

L'esultanza dei perugini

di Daniele Sborzacchi

Sì, la Sir Volley Perugia è ufficialmente tornata. Perché la vittoria a Vibo Valentia, contro una formazione ormai non più sorpresa della Superlega ma autentica realtà, significa che i Block Devils si sono rimessi sui giusti binari. Una partita bellissima quella andata in scena in Calabria e vinta da Leon e compagni, con colpi strappa applausi da ambo le parti e la superiorità degli umbri maturata strada facendo. Grazie soprattutto a muro e battuta (8 e 10 punti nei fondamentali), con un Atanasijevic via via sempre più in condizione ed un Leon mattatore al servizio (7 aces con 28 punti a referto). Ma non si può non sottolineare la fase break dei ragazzi di Heynen, così come l’attitudine difensiva (Colaci da urlo) ed in fase di ricostruzione tornata quella dei tempi migliori. C’è di cosa essere soddisfatti insomma per la Sir, questi sono tre punti a dir poco pesanti che significano ancora vetta in campionato. Ora per i perugini settimana con doppia sfida casalinga, giovedì recupero contro Modena e domenica Piacenza.

FOTOGALLERY – Sir Volley Perugia show, successo prezioso a Vibo

La partita Il primo set è subito equilibratissimo, con grandi giocate ed un’altalena di emozioni. Perugia sembra ritrovare strada facendo il ritmo dei giorni migliori, ed un muro sontuoso di Leon sull’ottimo Aboubacar lancia sui giusti binari i Block Devils. La compagine calabrese reagisce immediatamente, spinta dalle fiammate dei martelli Rossard e Defalco, quest’ultimo artefice di un paio di salvataggi imperiosi e quindi della splendida giocate che decreta la parità. Prima una spettacolare difesa, poi l’attacco decisivo in un parziale andato ai vantaggi e giocato a ritmi straordinari. Da leccarsi i baffi qualche salvataggio di Colaci, così come Plotnytskyi che sale di livello. Insomma, uno spettacolo autentico. Vibo Valentia produce un grande sforzo, inevitabile pagare dazio davanti ad un Leon sempre più devastante specialmente dalla linea dei nove metri. Il turno al servizio del caraibico scava subito il divario nel terzo set, con Perugia che controlla la situazione riportandosi avanti senza troppi problemi. Sulla scia delle certezze, come Leon-Atansijevic, muro e un Solè efficace in primo tempo, i Block Devils chiudono i giochi in maniera perentoria nonostante il tentativo di riavvicinamento dei padroni di casa, spinti da Rossard.

VIBO VALENTIA – PERUGIA 1-3
(23-25, 28-26, 17-25, 22-25)
VIBO: Chinenyeze 10, Aboubacar 13, Saitta 1, Rossard 15, Cester 8, Defalco 12, Rizzo (L), Dirlic. Ne Chakravorty, Gargiulo, Corrado, Lyneel, Almeida, Sardanelli. All.: Baldovin
PERUGIA: Ricci 6, Travica 1, Leon 28, Solè 12, Atanasijevic 14, Plotnytskyi 12, Colaci (L), Ter Horst 3, Zimmermann 1, Piccinelli, Vernon-Evans. Ne Sossenheimer, Russo, Biglino. All.: Heynen
ARBITRI: Caretti – Cesare. DURATA: 26′, 38′, 24′, 26′. Tot 1h54′

I commenti sono chiusi.