venerdì 10 luglio - Aggiornato alle 03:41

Sponsor a rischio causa prolungato lock-down, anche la Sir Volley Perugia lancia l’allarme

Alcune Leghe sportive hanno costituito un Comitato 4.0, intanto definito il giorno del raduno dei Block Devils: sarà il 10 luglio

Gino Sirci presidente della Sir Volley Perugia ©️Fabrizio Troccoli

Con un comunicato stampa la Sir Volley Perugia ha lanciato l’allarme per quanto riguarda i danni causati dall’emergenza Coronavirus con conseguente lungo periodo di lock-down. Ovviamente segnalando come questo possa porre freno ai rapporti di sponsorizzazione che sono linfa vitale per il mondo sportivo.

Il comunicato «Non c’è più tempo. Tra la metà e la fine di luglio si chiuderanno i termini per le iscrizioni nei principali campionati italiani maschili e femminili di basket, volley, rugby e degli altri sport olimpici. Per effetto della crisi economica dovuta al prolungato lockdown per la pandemia di Covid-19 e senza certezza sulla possibilità di fruire del credito d’imposta, tantissimi sponsor non hanno ancora confermato il proprio apporto per la prossima stagione. Sono molti già i casi di società che hanno fatto un passo indietro. I danni che si profilano per lo sport di vertice e professionale sono già rilevanti. Ma senza mettere in sicurezza quella fascia dello sport italiano che svolge un imprescindibile ruolo di “ascensore” nella piramide sportiva si rischia di provocare danni duraturi al movimento. Di fronte a questa emergenza le principali Leghe sportive italiane – Lega Pro, Lega Basket Serie A, Lega Pallavolo Maschile, Lega Pallavolo Femminile, Lega Basket femminile, Lega nazionale Pallacanestro e Fidal – Runcard – con il supporto di PwC TLS, hanno costituito un “Comitato 4.0” ed elaborato alcune proposte normative per l’introduzione di un credito d’imposta sulle sponsorizzazioni (nonché per gli apporti di capitale delle società sportive professionistiche e dilettantistiche). Queste proposte sono state fatte proprie da quasi tutte le forze politiche, di maggioranza e opposizione, e sono state trasfuse in emendamenti al disegno di legge di conversione del “Decreto Rilancio”. Sta emergendo dunque in Parlamento un consenso trasversale su misure che rappresentano un’ancora di salvataggio delle imprese sportive, particolarmente colpite dal blocco delle attività a causa del coronavirus, e che sono caratterizzate da una strutturale ridotta redditività e non sostenute da ingenti risorse derivanti da diritti media. L’emersione di questo consenso generalizzato è apprezzato dalle Leghe sportive, ma ora è necessario accelerare il percorso di approvazione dell’agevolazione per dare certezze a sponsor e club che vivono una fase cruciale della propria esistenza».

Raduno Definito dalla società bianconera e dallo staff tecnico guidato da Vital Heynen il programma della preparazione estiva che porterà alla nuova stagione. Programma tecnico, fisico ed atletico che si svolgerà principalmente al PalaBarton, sia con l’utilizzo del campo centrale che con quello della sala pesi, sia inizialmente alcuni giorni con lavoro sulla sabbia presso la struttura dello Zocco Beach di San Feliciano, grazie alla gentile e preziosa collaborazione dei titolari della struttura lacustre. Il giorno del “fischio d’inizio” della nuova stagione è venerdì 10 luglio con raduno al palasport di Pian di Massiano. Raduno che vedrà la presenza di coach Heynen, di tutto il suo staff e della rosa della prima squadra con l’eccezione di Leon, Zimmermann e Plotnytskyi che si aggregheranno successivamente in quanto impegnati con le proprie nazionali. Il programma stilato sarà di circa otto settimane per arrivare pronti all’inizio della nuova stagione

I commenti sono chiusi.