martedì 19 novembre - Aggiornato alle 21:43

Sir Volley Perugia, si torna a Civitanova: «Un altro match fondamentale»

Dopo il trionfo in Supercoppa, domenica Block Devils ancora all’Eurosuole Forum contro la capolista di Superlega. Russo: «Battuta e correlazione muro-difesa determinanti»

Il giovane centrale Roberto Russo

Dopo il sofferto, ma importante successo di mercoledì sera a Monza, la squadra di Heynen torna dunque in palestra per preparare il prossimo incontro ufficiale. Domenica si torna a Civitanova Marche, teatro della vittoria in Supercoppa dello scorso weekend, per affrontare i padroni di casa della Cucine Lube Civitanova per il primo big match della stagione in campionato e gara valida come anticipo dell’undicesima di Superlega.

Il talento A parlare a due giorni dalla partita è il centrale bianconero Roberto Russo: «Il match di domenica con la Lube è certamente molto difficile. Arriviamo dalla vittoria in Supercoppa e da una prestazione non eccezionale mercoledì con Monza, il morale del gruppo e comunque alto e, consci del fatto che affronteremo un avversario di altissimo livello, faremo di tutto per portarci a casa la partita. La chiave del match? Sicuramente il servizio e la correlazione muro-difesa saranno fondamentali». Russo torna velocemente sull’ultima settimana dei Block Devils, con la grande affermazione in Supercoppa e la vittoria al tie break in quel di Busto Arsizio contro Monza. «La Supercoppa è stata una due giorni bellissima. Abbiamo portato a casa la coppa contro tre grandissimi avversari e per me è stato il primo trofeo alzato in carriera a livello di club. Credo che sia uscita la compattezza del gruppo, abbiamo dimostrato di essere una squadra unita ed al tempo stesso abbiamo espresso un bel gioco dimostrando a tutti che batterci, se giochiamo a quei livelli, è difficile per tutti. Mercoledì contro Monza è stato un match complicato. Siamo stati altalenanti, giocando due set ottimi ed altri con poca continuità contro una squadra che ha fatto invece una bella gara con Kurek per larghi tratti fenomenale. Fortunatamente nel tie break è uscita la classe dei nostri campioni e siamo riusciti a spuntarla, che era la cosa più importante».

La qualità In questo inizio di stagione è uscita fuori più volte la qualità della rosa bianconera. «È vero, la nostra è una squadra lunga, tutti i giocatori della rosa hanno dimostrato di essere in grado di stare in campo a questi livelli. È un punto di forza importante per noi, Heynen sa di poter contare su tutti e per noi giocatori è stimolante sia in allenamento che in partita sapere di poter essere importanti per la squadra in ogni momento». Russo è arrivato al PalaBarton giusto a ridosso dell’inizio della stagione, dovendo giocoforza velocizzare il suo processo di inserimento. Processo che però viaggia spedito. «A Perugia mi trovo bene. È una città dove si vive bene, i compagni di squadra mi hanno accolto alla grande e lo stesso la società. Che mi aspetto da questa avventura? Beh, certamente di portare a casa più medaglie possibili e personalmente di crescere ogni giorno».

I commenti sono chiusi.