martedì 31 marzo - Aggiornato alle 15:45

Sir Volley Perugia, scatta la caccia alla Coppa Italia. Il primo ostacolo è Modena

Sabato a Bologna via alla Final Four coi Block Devils a caccia di uno storico tris. Heynen: «Le piccole cose faranno la differenza»

I Block Devils vanno a caccia della terza Coppa Italia consecutiva

«È un weekend molto importante, atteso da tutti, dove arrivano quattro grandi squadre che hanno ognuna il 25% di possibilità di portarsi il trofeo a casa. La semifinale con Modena sarà molto dura e difficile contro un avversario in gran forma e con tanti grandi giocatori in rosa. Noi ci proveremo, arriviamo bene a questo appuntamento, il nostro focus e la nostra concentrazione sono tutti sulla gara di sabato». Così il capitano della Sir Safety Conad Perugia Luciano De Cecco alla vigilia del weekend che mette in palio il secondo trofeo della stagione, la Coppa Italia
È partita alla volta di Bologna la spedizione bianconera per difendere la coccarda tricolore conquistata lo scorso anno proprio alla Unipol Arena di Casalecchio di Reno, alle porte del capoluogo emiliano. Sarà ancora grande spettacolo in campo e sugli spalti, in un ambiente bellissimo e gremito di pubblico con i Block Devils in campo sabato nella seconda delle due semifinali contro la Leo Shoes Modena, match preceduto dal primo atto della Final Four con la sfida alle ore 16 tra Cucine Lube Civitanova ed Itas Trentino. Le stesse semifinali dello scorso anno con la copertura totale dell’evento delle telecamere di Raisport. Le quattro grandi a caccia della finalissima di domenica.

Il coach «Questa Final Four è un momento dell’anno dove le grandi squadre sono tutte insieme una contro l’altra, la Coppa Italia rappresenta un trofeo importante per la nostra stagione – il pensiero di coach Vital Heynen -. Sarà certamente molto difficile, a cominciare dalla semifinale contro Modena, una squadra che gioca molto bene in questo periodo. Come sempre, nei match contro le grandi squadre, si parte con 50% di possibilità a testa. Sarà una gara dove le piccole cose faranno la differenza, noi abbiamo lavorato molto sul muro-difesa e vogliamo vedere se funzionerà contro una squadra forte fisicamente come Modena». Si prepara anche l’esodo del popolo dei Sirmaniaci. Tantissimi, circa novecento, i supporters bianconeri al seguito dei ragazzi per garantire alla squadra il loro incondizionato apporto dagli spalti.

Le ultime Dopo le rotazioni operate mercoledì in Champions contro Varsavia, Heynen dovrebbe tornare ai consueti sette con De Cecco in regia, Atanasijevic opposto, Russo e Podrascanin centrali, Lanza e Leon schiacciatori e Colaci libero. Anche Giani, tecnico della Leo Shoes, dovrebbe confermare in toto i suoi titolarissimi con l’americano Christenson in diagonale con l’ex Zaytsev, Mazzone e l’altro americano Holt centrali, il terzo statunitense Anderson ed il polacco Bednorz in posto quattro e Rossini nel ruolo di libero. Si gioca per un posto in finale e tanto basta a spiegare che sabato, oltre far bene una ricezione o posizionarsi bene a muro, conteranno il cuore, il coraggio, la voglia di vincere e la forza di non mollare quando l’altra squadra soffierà forte.

I commenti sono chiusi.