mercoledì 21 novembre - Aggiornato alle 19:01

Sir Volley Perugia, Leon detta legge e Vibo Valentia è espugnata

L’asso cubano determinante per la sesta vittoria di fila della capolista. Colaci nuovamente titolare, domenica big-match contro Modena di Zaytsev e Anzani

L'esultanza dei Block Devils vittoriosi a Vibo Valentia (foto Michele Benda)

di Daniele Sborzacchi

Sesta vittoria consecutiva in Superlega per la Sir Volley Perugia, che espugna Vibo Valentia e punta dritto verso il big-match di domenica contro Modena dei grandi ex Zaytsev e Anzani. Una ulteriore buona notizia per gli umbri è rappresentata dal ritorno in campo del libero Max Colaci dopo l’infortunio dei giorni scorsi. Vetta quindi saldamente nelle mani dei Block Devils che in Calabria facendo leva sul muro, ed approfittando di qualche errore altrui, hanno impresso il proprio ritmo alla contesa, superando il team di casa. In avvio i generosi locali provano a vendere cara la pelle con Skrimov, davvero strepitoso al servizio (5 aces nel primo set) e capace di riportare i vibonesi a -1, prima che Atanasijevic metta a terra il pallone decisivo portando Perugia in vantaggio. I ragazzi di Valentini non si perdono d’animo, spinti dal marocchino Al Hachdadi e dal solito Skrimov tengono testa alla Sir che solo a metà parziale, con un Leon particolarmente ispirato e Podrascanin incisivo a muro, pigia sull’acceleratore verso la conquista del set. L’asso cubano di Perugia sale in cattedra in maniera decisa (15 punti, con 2 aces e 2 muri), Lanza mette a terra palloni pesanti ed allora sono titoli di coda, malgrado l’ottima resistenza di Vibo Valentia che si inchina con l’onore delle armi.

VIBO VALENTIA – PERUGIA 0-3
(23-25, 20-25, 21-25)
VIBO: Zhukouski 1, Vitelli 6, Skrimov 13, Strohbach 3, Al Hachdadi 15, Mengozzi 4, Marra (L), Barreto Silva 3, Presta, Marsili, Domagala. Ne Cappio, Focosi. All.: Valentini
PERUGIA: Ricci 5, Leon 15, Lanza 8, Atanasijevic 10, De Cecco 6, Podrascanin, Colaci (L), Seif, Della Lunga, Galassi. Ne Gabriele, Hoogendoorn, Piccinelli. All.: Bernardi
ARBITRI: Cappello – Canessa. Durata: 30′, 24′, 25′. Tot 1h19′

I commenti sono chiusi.