giovedì 27 giugno - Aggiornato alle 02:58

Sir Volley Perugia, Atanasijevic e Ricci squalificati per la baruffa post vittoria su Monza

Per Orduna stop di «8 giornate per lo sputo». Due gare a ‘Bata’, una al centrale e 400 euro di multa alla Sir. La serie con Modena inizia senza due titolari

Aleksandar 'Bata' Atanasijevic, opposto della Sir Volley Perugia (foto Benda)

di D.S.

Come prevedibile è stata pesante la mano del giudice sportivo della Lega Volley dopo la rissa sfiorata al termine di gara3 dei quarti di finale playoff tra Sir Volley Perugia e Vero Volley Monza. Ben otto giornate di squalifica al palleggiatore argentino di Monza Santiago Orduna, «per aver, al termine della gara – si legge nel comunicato del giudice sportivo – durante il saluto, colpito con uno sputo l’atleta avversario Atanasijevic Aleksandar; già ammonito in gara precedente (6 penalità), da scontarsi nella prossima stagione sportiva» e due allo schiacciatore ceko sempre di Monza. Donovan Dzavoronok, «per aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire l’atleta Atanasijevic Aleksandar, non riuscendovi per il pronto intervento di un proprio compagno; già ammonito in gara precedente (6 penalità), da scontarsi nella prossima stagione sportiva». Guai anche per la Sir Volley Perugia, che nella serie di semifinale Scudetto contro Modena al via da martedì, dovrà fare a meno per due partite dell’opposto Aleksandar Atanasijevic, squalificato proprio per due giornate «per aver, al termine dell’incontro, tentato di aggredire, reagendo, l’atleta Orduna Santiago, non riuscendovi per il pronto intervento dei propri compagni (4 penalità)». Un turno e quindi assenza per gara1 contro i ‘canarini’ anche del centrale Fabio Ricci, «per aver, al termine dell’incontro, assunto un comportamento platealmente minaccioso nei confronti dell’atleta Orduna Santiago (4 penalità)». Alla società perugina è stata anche comminata una multa di «400 euro per aver il pubblico locale rivolto ripetute frasi offensive all’indirizzo dei giocatori della squadra avversaria al termine dell’incontro».

Sir Volley Perugia torna al successo: Monza giù, rissa sfiorata nel finale

Nota stampa della Sir Volley Perugia «La Sir Safety Conad Perugia vuole intervenire con la presente in merito ai fatti avvenuti ieri sera al termine di gara 3 dei quarti di finale playoff contro il Vero Volley Monza. E vuole farlo stigmatizzando certamente quando accaduto, figlio anche dell’importanza della posta in palio, della tensione della gara e dell’adrenalina post partita. Al tempo stesso la società ritiene giusto e doveroso evidenziare come il comportamento di un atleta tesserato della società del Vero Volley Monza dopo il fischio finale del match sia stato la causa scatenante della tensione successiva e sia stato dannoso e pericoloso per la pallavolo e per il suo connotato di sportività. E vuole anche sottolineare come i susseguenti momenti di nervosismo siano poi stati riportati alla normalità sia in campo che sugli spalti grazie anche al comportamento corretto e civile dello staff societario e del pubblico presente. Con ciò la società è certa di aver chiarito la vicenda ed intende riportare i toni al livello consono di uno spettacolo sportivo bello come la pallavolo e come il pubblico e la gente che la rappresenta».

I commenti sono chiusi.