domenica 21 aprile - Aggiornato alle 20:25

Sir Volley Perugia, assalto alla Coppa Italia: «Vedo una squadra brillante»

Sabato a Bologna semifinale con Modena. Colaci: «Anzani dice che siamo favoriti? Sarà una squadra combattuta tra due squadre forti»

Max Colaci impegnato in ricezione (foto Benda)

La Final Four della Del Monte®Coppa Italia in programma sabato e domenica alla Unipol Arena di Bologna è alle porte, la Sir Volley Perugia dovrà difendere la coccarda conquistata un anno fa a Bari e a dare la carica è Max Colaci, baluardo della seconda linea.  «Le sensazioni alla vigilia della Final Four? Sono positive, vedo la squadra in forma e brillante. Siamo in un buon momento, abbiamo superato il momento difficile e raggiunto un buon livello di gioco. Ma non ci sono favoriti, mai come quest’anno sarà dura per tutti e credo che tutti abbiamo le stesse possibilità di vincere questa coppa. Sarà un weekend duro e difficile, ma bello e sinceramente cambia poco essere gli sfidanti o dover difendere il titolo. Il titolo è lì in bacheca e resta un bellissimo ricordo. Ma io ho già dimenticato la vittoria di domenica a Modena, figuriamoci la Coppa Italia dello scorso anno».

La grande sfida Si passa a parlare della semifinale che vedrà i Block Devils sfidare proprio Modena. «Simone Anzani, dice che siamo noi ad avere tutto da perdere? Glielo ho insegnato io a scaricate la pressione sugli altri -s orride Max -. Non sono d’accordo perché parliamo di Modena, di una squadra cioè fortissima che viene sicuramente a Bologna per provare a vincere il trofeo. Sarà una partita combattuta, in campo ci saranno due squadre forti, basta vedere i roster. Dal punto di vista tattico credo cambierà poco rispetto al match di campionato perché le squadre si conoscono bene ed il tempo per cambiare qualcosa è poco. Magari ci potrà essere qualche variazione ad esempio in qualche direzione d’attacco, ma in generale mi aspetto una partita sulla falsariga di quella di domenica. Il nostro avvicinamento al match è lo stesso di sempre, stiamo più o meno preparando quello che avevamo preparato domenica scorsa. Magari cercando di giocare se possibile meglio ad esempio provando a sbagliare meno battute. Cosa conta di più in partite del genere? In queste gare al 90% è una questione di testa, chi riuscirà a superare nel modo migliore le difficoltà avrà la meglio. Certamente noi, da quando è arrivato Lollo (Bernardi, ndr) sotto questo aspetto abbiamo fatto un salto di qualità».

I tifosi Perugia anche all’Unipol Arena di Bologna avrà al suo fianco il tifo di tantissimi Sirmaniaci. «Il nostro pubblico ci dà sempre una grande mano, ci aiuta soprattutto nei momenti difficili. Basta ricordarsi il nostro palazzetto sempre strapieno anche durante il periodo difficile che abbiamo attraversato. Detto questo, siamo a Bologna e ci saranno tantissimi tifosi anche di Modena ed in generale quattro tifoserie storiche della pallavolo». Una battuta infine sull’altra semifinale che vedrà sfidarsi Trento e Civitanova. «Mi aspetto una partita equilibrata, la Lube ha vinto a Trento poche settimane fa, ma sono due squadre entrambe in salute. Due squadre con caratteristiche diverse, con Trento forse più tecnica e Civitanova probabilmente più fisica. Giocheranno dopo la nostra partita e spero di potermela guardare godere».

I commenti sono chiusi.