Currently set to Index
Currently set to Follow
domenica 5 dicembre - Aggiornato alle 23:58

Serie A1, per lo Junior Tennis Perugia doppia sfida playout col Tc Santa Margherita

Da domenica via agli spareggi salvezza per i gialloblù di capitan Tarpani. Avversari i liguri di Giustino, Seppi e Basso

La formazione di A1 dello Junior Tennis Perugia

Arrivano due domeniche ad alto tasso emotivo, in cui l’adrenalina la farà da padrona. Lo Junior Tennis Perugia è pronto a giocarsi la permanenza in serie A1 con la doppia sfida dei playout, al via dal 28 novembre con l’incontro di andata tra le mura amiche di via XX settembre. Il sorteggio effettuato nella sede romana della Federtennis, ha stabilito che l’avversario dei gialloblù di capitan Tarpani sarà il Tennis Club Santa Margherita Ligure, giunto terzo nel girone 2. Una formazione, come del resto tutte quelle che partecipano alla massima serie nazionale, infarcita di nomi importanti. In rosa con i liguri ci sono ad esempio lo spagnolo Alejandro Davidovich Fokina nr. 50 mondiale, il francese Benjamin Bonzi nr. 63, l’ex azzurro Andreas Seppi in passato nr.18 Atp e capace di battere anche Roger Federer agli Australian Open del 2015. Ma anche l’austriaco Dennis Novak (118 Atp) o il pugliese Thomas Fabbiano, per tanti anni tesserato con la Tennis Training School di Foligno ed anche nr.70 mondiale in carriera. Senza dimenticare altri azzurri come Lorenzo Giustino e Andrea Basso, quest’ultimo tra le altre cose vincitore del torneo internazionale ITF FBM TENNIS CUP Memorial Poppy Vinti che nello scorso luglio si è giocato proprio sui campi dello Junior. Insomma, un team a dir poco tosto contro il quale lo Junior Tennis Perugia battaglierà alla grande per centrare un obiettivo, la salvezza, che sarebbe un grande premio per un circolo che ha raggiunto il top dei campionati a squadre facendo leva da sempre sulla forza del proprio vivaio.

La squadra dello Junior La formazione dello Junior Tennis Perugia capitanata da Roberto Tarpani e dal vice capitano Andrea Grasselli è composta dall’argentino Juan Inacio Londero Picco (nr. 140 Atp), dal tunisino Skander Mansouri (nr. 401), da Francesco Passaro (nr. 596), dal serbo Tomislav Brkic (nr. 800 in singolare e nr. 53 in doppio), da Tomas Gerini, Andrea Militi Ribaldi, Gilberto Casucci, Davide Natazzi, Emanuel Fiorentini, Federico Cecconi e Ioannis Kontourakis.

I commenti sono chiusi.