Currently set to Index
Currently set to Follow
mercoledì 28 settembre - Aggiornato alle 01:48

Scherma Terni, al via la prima prova Nazionale di qualificazione cadetti e giovani di spada

Sulla pedana ragazzi e ragazze, ai blocchi di partenza il progetto ‘Fencing experience’:«Alla scoperta del territorio attraverso lo sport»

Presentata in conferenza stampa questa mattina venerdì 5 novembre la ‘Prima prova Nazionale di qualificazione Cadetti e Giovani di spada maschile e femminile’, organizzata dal Circolo scherma Terni, in collaborazione con Federscherma, per i giorni 11, 12, 13 e 14 novembre. Il presidente del Circolo: «Questa è la prima gara nazionale che si effettua in Italia per la stagione agonistica 2021/2022 – ha detto Tiberti -. L’evento porterà nella nostra città circa 1000 atleti insieme agli staff delle società sportive partecipanti, ai  familiari ed agli appassionati di sport, per un totale di quattro mila o cinquemila persone. La manifestazione si svolgerà secondo le norme anti-Covid dettate dalla Federazione italiana scherma». Con l’occasione è stato presentato anche il nuovo progetto ‘Fencing experinece’ e ‘Jok produzioni’: produzioni audio-video alla scoperta del nostro territorio attraverso lo sport della scherma.

La conferenza stampa Hanno partecipato alla presentazione il Sindaco di Terni Leonardo Latini,  Elena Proietti, assessore allo Sport ed al Turismo della città di Terni, Paolo Azzi, presidente della Federazione italiana scherma Giovanni Marella, delegato regionale Federscherma e Alberto Tiberi, presidente del Circolo scherma.

Il nuovo progetto «Con l’appuntamento di questo importante momento sportivo – ha proseguito Tiberi – prende il via il progetto ‘Fencing Experience – alla scoperta del nostro territorio attraverso lo sport della scherma’». Fencing experience è un programma in cui sport ed ambiente si fondono per la promozione della nostra terra, nonché delle tradizioni e delle attrattive che essa custodisce. Un’ occasione per  coinvolgere i ternani, gli umbri e gli italiani a questa disciplina e ai suoi atleti, che sono motivo di orgoglio e di stima per la nazione intera, e non solo.

Pacchetti turistici e Jok produzioni
 L’offerta turistica è ampia e suddivisa in pacchetti, tra le location la Cascata delle Marmore, Narni medievale, Carsulae e Torre Maggiore e tour in battello al lago di Piediluco. In questo ambito sono stati realizzati, dalla neo nata startup ‘Jok produzioni’, una serie di contenuti audiovisivi di breve minutaggio in cui la scherma rappresenta la voce della promozione e della valorizzazione dei nostri luoghi.  Città, borghi, siti archeologici e paesaggi naturalistici, ognuno con la propria identità storica e culturale, sono l’ opportunità perfetta per far conoscere e raccontare la scherma e il territorio ternano. Gli eventi sportivi in calendario della federazione italiana scherma saranno l’ occasione per la divulgazione di tutte le produzioni audiovisive e saranno distribuiti attraverso le piattaforme social di ‘Jok produzioni’.

Visibilità al territorio Le produzioni audiovisive saranno finalizzate, non solo alla promozione della scherma e del Circolo scherma Terni, ma anche per dare visibilità al territorio Ternano, per far conoscere i siti di interesse storico artistico, paesaggistico ed enogastronomico. Attraverso  le varie competizioni sportive, si creerà un interesse turistico che non sarà soltanto appannaggio degli atleti ma anche e soprattutto della larga platea di pubblico al seguito degli stessi. Tutti potranno inoltre usufruire di convenzioni dedicate che verranno create con le strutture alberghiere ed i complessi turistici che sono stati individuati nel territorio comunale.  La ‘Jok produzioni’, l’intero staff del Circolo scherma Terni, tutti gli atleti agonisti e gli operatori del settore, diventano gli artefici di una comunicazione innovativa e moderna. Il progetto è stato realizzato in collaborazione con il Comune di Terni e il contributo della Fondazione cassa di risparmio di Terni e Narni. «A questo proposito – si legge nel comunicato stampa del Circolo scherma – si intende ringraziare in maniera importante la fondazione Carit per la vicinanza al Circolo e per aver sempre creduto nella promozione dello sport e del territorio».

 

I commenti sono chiusi.