martedì 16 ottobre - Aggiornato alle 03:46

Bologna-Perugia, Cacia e Sansone non perdonano: i padroni di casa vincono 2-1

I grifoni durante il match di andata (foto F.Troccoli)

di Barbara Isidori

È un inizio di girone di ritorno brutto per il Perugia che allo stadio Dall’Ara subisce la sconfitta ad opera dei locali del Bologna per 2-1. Gara complicata per i grifoni che sembrano scendere in campo con il piglio giusto ma poi poi i padroni di casa crescono alla distanza e dimostrano di meritare ampiamente il secondo piazzamento in classifica. Una squadra, quella emiliana, che manovra con maestria costringendo i biancorossi a fare il possibile per rimettere in piedi la partita.

FOTOGALLERY DELLA GARA

TIMELINE: TUTTO IL CAMPIONATO DEI GRIFONI

Il Grifo ha palesato molto difficoltà in attacco e qualche pecca in difesa. Forse anche la scelta di far giocare Fabinho dal primo minuto, costringendo così Lanzafame a tornare spesso dietro e perdere le energie per proiettarsi in avanti, non è stata la decisione migliore. Ma soprattutto la sensazione più forte è che il Perugia abbia bisogno di rinforzi di qualità. E non si potrà piu perdere tempo. Perché basta esaminare la partita contro la formazione emiliana che può disporre di attaccanti del calibro di Cacia e Sansone che alla minima opportunità sanno fare la differenza.

PAGELLONE INTERATTIVO

LA DIRETTA A PARTIRE DALLE 20.45

Queste le formaziinu ufficiali:

Bologna: Coppola, Ceccarelli, Oikonomou, Maietta, Masina, Zuculini, Matuzalem, Cesarini, Laribi, Cacia, Acquafresca. A disp: Stojanovic, Garics, Paez, Abero, Buchel, Trianiello, Bessa, Improta, Sansone. All:Diego Lopez

Perugia: Provedel, Del Prete, Giacomazzi, Rossi, Crescenzi, Verre, Fossati, Nicco, Fabinho, Falcinelli, Lanzafame. A disp: Koprivec, Vinicius, Comotto, Taddei, Lignani, Fazzi, Perea, Mendez, Parigini. All: Andrea Camplone

Arbitro: Pezzuto di Lecce

Assistenti: De Troia, Borzomi

IV ufficiale: Candussio

Meno di mezz’ora alla sfida che per Bologna e Perugia signigfichera riprendere il campionato. Tutto pronto allo stadio Dall’Ara con le due squadre scese in campo per il consueto riscaldamento pre gara. Tifosi biancorossi già ai posti di combattimento pronti a sostenere il Grifo in questa delicatissima partita. Oltre mille i supporters arrivati a Bologna a tifare i colori biancorossi e che già si stanno facendo sentire con i loro cori il calore ai ragazzi sul rettangolo verde.

Mister Camplone stupisce tutti con la scelta dei titolari facendo accomodare Comotto in panchina insieme a Taddei. In campo invece a sorpresa subito Fabinho dal primo minuto e Rossi al centro del pacchetto arretrato insieme a Gicomazzi. A centrocampo invece spazio a Fossati al centro affiancato da Nicco e Verre. Tutto pronto dunque in attesa del fischio d’inizio del match.

Fuochi d’artificio dalla curva del Bologna per l’ingresso in campo delle squadre in campo. Tifoserie caldissime. Manca davvero pochissimo per una partita importante per tutte e due le formazioni.

1’pt: partiti. Inizia ufficialmente la gara

5’pt: prime fasi di studio della partita con Bologna e Perugia che appaiono subito determinate e cattive. Protesta subito la squadra di casa per un calcio di rigore, secondo loro, non concesso dal sig. Pezzuto anche se, dalla tribuna stampa, non sembrava esserci stato nessun tocco sospetto. Sul ribaltamento di fronte Perugia in avanti con Lanzafame a provare il diagonale finito facilmente tra le braccia di Coppola

8’pt: Perugia propositivo. Lanzafame da sinistra mette un pallone in area per Falcinelli che di testa manda di poco fuori oltre il palo. Occasione davvero d’oro per i grifoni

13’pt: Grifo ancora sul piede di guerra. Punizione dalla trequarti, tocca Fossati per Fabinho che fa partire una gran botta che termina alta sopra la traversa

18’pt: più Perugia che Bologna in questi primi scampoli di gara. Crescenzi dalla sinistra si porta quasi sul fondo, mette una palla in mezzo all’area, gira Lanzafame di petto con Falcinelli che prova la girata. Nulla di fatto con la sfera che termina ben oltre lo specchio della porta. Biancroossi molto reattivi e dotati di grande personalità

25’pt: grande occasione gol per la squadra di casa. Cross di Cacia dalla destra, palla in mezzo per Laribi che prova a portare i suoi in vantaggio con un gran colpo di testa. Provedel però risponde presente e abbranca la sfera

28’pt: Grifoni pericolosissimi dalle parti di Coppola. Del Prete dalle retrovie mette nel cuore dell’area una palla al bacio per Nicco che a due passi dalla porta di un soffio non aggancia la sfera di testa

31’pt: azione pericolosa del rossoblù con Casarini che lascia partire una gran conclusione dal vertice destro dell’area di rigore. Provedel con un grandissimo intervento respinge la sfera. Prova ad avventarsi ancora il Bologna ma Crescenzi mette in angolo

32’pt: Laribi va ancora in avanti provando a sorprendere il portiere perugino che respinge con i piedi ed allontana il pericolo

37’pt: gol del Bologna. A mettere la firma sull’1-0 Cacia che festeggia con una maglia con la scritta 100 le sue reti tra i professionisti. Zuculini crossa sul secondo palo un pallone invitante che l’attaccante di casa riesce a concretizzare buttandosi in area e anticipando Del Prete

42’pt: il Bologna si divora letteralmente la rete del 2-0. Acquafresca crossa un pallone al bacio in mezzo all’area per Cacia che prova a mettere dentro con la palla che termina fuori di un nulla

45’pt: finito il tempo regolamnetare. Il direttore di gara assegna due minuti di recupero

47’pt: finisce dunque qui la prima frazione di casa con il Bologna in avanti per 1-0. Bene il Perugia nei primi minuti molto determinato e propositivo. Poi alla distanza è venuta fuori la squadra di casa che ha concretizzato subito l’occasione avuta

1’st: si riprende. I due allenatori schierano gli stessi 11 per parte del primo tempo

2’st: Bologna subito insidioso dalle prime battute. Scambio quasi al limite dell’area tra Cacia e Matuzalem con quest ultimo che lascia partire un bolide che Provedel mette in angolo distendosi a terra. Sull’angolo successivo ancora una chance per i locali con Ceccarelli che trova la sfera e prova a colpire. La palla però lambisce il palo e termina sulla parte esterna della rete

5’st: tegola per il Perugia con Camolone costretto ad un cambio forzato. Del Prete si va seriamente male nel momento del cross e deve lasciare il campo. Al suo posto tocca a Vinicius

9’st: il Bologna è sempre più pericoloso e manovra con maestria in area perugina. Bella la triangolazione dei locali con Laribi che dal limite centrale dell’area mette la sfera per Cacia che sbaglia di un soffio mandando sopra la traversa

15’st: cambio tra le fila bolognesi. Lopez sostituisce Acquafresca con Sansone, neo acquisto del mercato di gennaio che fa così il suo esordio con la maglia rossoblú

18’st: ancora Bologna in avanti e ancora con il solito Cacia. L’attaccante Emiliano sfila con disinvoltura tra Giacomazzi e Rossi e rapina una palla dalle retrovie. Colpisce ma la sfera termina di pico fuori

20’st: il Grifo risponde con una punizione quasi dal limite che batte Fossati. La palla colpisce la barriera ma rimane a danzare in zona pericolosa. Batti e ribatti ma nulla di fatto per i biancroossi. Camplone le prova tutte e inserisce in campo anche Parigini al posto di Verre

22’st: sostituzione per il Bologna. Esce Zuculini ed entra Bessa

28’st: terzo e ultimo cambio per i biancorossi. Esce Nicco ed entra Taddei

33’st: Gol Bologna.  Punizione quasi dal limite centrale dell’area, batte Sansone e mette la palla dentro con una parabola stupenda

37’st: tifo fortissimi dei supporters di casa che chiamano lo stadio in piedi che lo applaudendo la squadra

38’st: cambio per i padroni di casa. Esce Cacia per Buchel

40’st: Rete del Perugia. Parigini appoggia sulla trequarti per Taddei che lascia partire la conclusione sulla quale non arriva Coppola

45’st: finito il tempo regolamenatare. Ci saranno da giocare altri 5 minuti di recupero

50’st: finisce qui il match con la vittoria meritata del Bologna. Il Perugia gioca bene ad inizio gara e poi sparisce completamente dal rettangolo verde palesando tutte le sue innumerevoli difficoltà sottoporta. Squadra da rivedere il prima pissibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.