martedì 26 marzo - Aggiornato alle 15:24

Perugia a Padova, Nesta: «Non perdo la fiducia nel mio Grifo»

Out Melchiorri ed El Yamiq, il tecnico: «Serve una partita… col cervello». Sulle voci che lo vedono alla Fiorentina: «Devo pensare solo a fare risultati»

Alessandro Nesta in panchina

di D.S.

«Risultati altalenanti? Influiscono sull’umore… A volte facciamo vedere grandi cose e poi cadiamo, non riusciamo a decollare. Spesso abbiamo meriti, spesso aiutiamo l’avversario. Col Verona abbiamo sbagliato molto, e quando succede una squadra come la nostra fa fatica». Alessandro Nesta cerca di stimolare i Grifoni alla vigilia della sfida di Padova, altro crocevia per consolidare la posizione nei playoff. «La stagione si decide adesso, il presidente ha parlato con noi e come noi si aspetta tanto, crede giustamente che la squadra possa fare molto di più, perché comunque siamo sempre pronti a ripartire e non dimentichiamoci che altre formazioni hanno anche più problemi. Ci sono varie contendenti in pochi punti per le posizioni playoff, ma ripeto, possiamo fare un grande finale di campionato. Lo so – continua Nesta -, ci manca la costanza di rendimento ma la mia fiducia non manca». Si passa poi all’avversario, il team di Bisoli… «Ogni partita è difficile e questo campionato ce lo sta insegnando, basti vedere i risultati dell’ultimo turno, difficile fare previsioni o calcoli. Il Padova viene da una bella vittoria a La Spezia è sarà carico, dovremo fare una partita ‘col cervello’, magari senza lasciargli il contropiede, loro arma migliore». Qualche voce in settimana ha accostato l’allenatore del Perugia alla Fiorentina… «Non mi ha chiamato alcuno, credo che sia una lunga fila davanti a me di pretendenti. Ma adesso sono concentrato sul Perugia ed a fare risultato, come detto altre volte, a fine stagione con la società valuteremo il da farsi con serenità».

Formazione Non ci sarà Melchiorri, elemento molto importante nel reparto avanzato dove torna Sadiq, reduce dal turno di squalifica. Out in difesa anche El Yamiq mentre torna a disposizione Cremonesi. «Scelte tattiche? Deciderò all’ultimo, ma la competizione deve stimolare il gruppo e spingere l’altro a fare di più». Davanti a Gabriel giocheranno quasi sicuramente Rosi, Gyomber, Sgarbi e Felicioli. Mediana con Kingley, Carraro e Dragomir, Verre alle spalle di Sadiq ed uno tra Vido e Han.

I commenti sono chiusi.