mercoledì 12 dicembre - Aggiornato alle 15:17

Grifo, decide una doppietta di Mazzeo con la Nocerina. Finisce 2-1, Fabinho stratosferico

Perugia orfano di Comotto, Sini, Eusepi, contro la Nocerina che arriva al Curi da penultima in classifica. Camplone, viste le assenze per squalifica di terzini e centravanti, dovrà ricorrere a Mazzeo (per Eusepi, al centro del tridente) e a Barison, in difesa, a sinistra. A destra una maglia per due: si rinnova il ballottaggio Sprocati-Insigne. Naturalmente sarà 4-3-3. Naturalmente, con il Frosinone che incalza in classifica ad appena due lunghezze, sarà «obbligo tre punti» per il Perugia. Che tra sette giorni se la vedrà in trasferta con il Gubbio, poi, il 19 gennaio, turno di stop.

LE INTERVISTE

FOTOGALLERY

LE PAROLE DELLA VIGILIA: CAMPLONE

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Conti, Massoni, Barison, Scognamiglio; Moscati, Filipe (27’st Vitofrancesco), Nicco; Sprocati, Mazzeo, Fabinho (25’st Insigne). A disp.: Stillo, Daffara, Mungo, Pagni, Bijimine. All.: Camplone.
NOCERINA (4-2-3-1): Russo; Lepore, Kostadinovic, Sabbione, Crialese; Remedi, Palma; Cremaschi (15’st Hottor), Cristofari (1’st Malcore), Ficarrotta (2’st Esposito); Evacuo. A disp.: Vilkaitis, Vitale, Polichetti, Fortino. All.: Fontana.
REETI: 39’pt Mazzeo, 3’st Mazzeo (r), 29’st Evacuo.
ARBITRO: Piccinini di Forlì.
NOTE: spettatori 5091, pubblico ospite assente al Renato Curi. Il cielo è coperto, adesso piove a getto continuo. Ammoniti: nessuno. Espulsi: Russo al 1’st per intervento in area su Fabinho. Angoli: 9-10. Recuperi: pt 1′, st 3′.

TIMELINE: RIVIVI TUTTA LA STAGIONE DEI GRIFONI

IL PAGELLONE DI MARIO MARIANO

Cento anni del Perugia calcio

Primo tempo

1′ Partiti!
15′ Si gioca di fronte a circa 5000 tifosi, tutti di fede biancorossa: i supporter della Nocerina hanno dato forfait, il settore ospiti del Curi resta deserto. L’avvio è confuso, sopratutto quello dei padroni di casa. Ci pensa quindi il buon (rientrante) Russo ad agevolare i grifoni: rinvio dal fondo del portiere campano, direttamente sul piedone di Fabinho, che salta in dribbling Kostadinovic e imbecca Mazzeo. L’appoggio facile dell’ex molosso finisce sul fondo: occasionissima alle ortiche. La reazione ospite (campani in tenuta gialla per l’occasione) arriva con Cristofari (fendente fuorimisura, abbondanteente a lato) e poi con Evacuo, che in area piccola, sugli sviluppi del primo corner di giornata, manca l’aggancio quindi l’appuntamento con il gol.
30′ Al 19′, Sprocati scodella in mezzo all’area ma Sabbione intercetta. Dall’altra parte (22′) Remedi cerca un improbabile e infruttuoso destro a giro sul palo lontano: fondo. Due minuti più tardi, Mazzeo scuote i guantoni di Russo con un mancino da distanza impossibile: l’estremo difensore non azzarda la presa e ribatte fronte alla porta, Moscati arriva di gran carriera alla ricerca del tap-in, Kostadinovic lo anticipa. Al 28′ Sabbione gira all’indietro per Russo che di prima rinvia sul capoccione di Nicco: ancora fondo.
39′ GOL PERUGIA Fabinho accende il turbo e infila uno, due, tre giocatori sulla sinistra: palla indietro per Mazzeo che all’altezza del dischetto di rigore non sbaglia il colpo. Perugia 1, Nocerina 0.
45’+1 Al 31′ un contropiede di Cristofari produce un’ottima occasione per Evacuo, ma l’assistente di Piccinini segnala un assurdo fuorigioco (l’attaccante era tenuto in gioco da Conti). Nicco (33′) scarica di destro, Remedi devia in calcio d’angolo. Al 38′ Scognamiglio indossa i panni dell’assistman e serve a Mazzeo un buon pallone che l’attaccante però non raggiunge. Prove generali del gol biancorosso, che arriverà appena sessanta secondi più tardi. Al 44′ Fabinho replica e serve indietro per Nicco: il suo destro, però, non ha fortuna.

Secondo tempo

1′ Non ci sono cambi nel Perugia, alla ripresa delle ostilità. Sponda ospite, Fontana richiama Cristofari e inserisce Malcore. Non si entra neppure nel secondo minuto che Fabinho, grazie a uno sciagurato retropassaggio (e a una provvidenziale pozzanghera sulla traiettoria del pallone) scippa palla a Sabbione e si lancia a rete. Russo lo stende e Piccinini gli fa vedere il “rosso” diretto: rigore ed espulsione che il Perugia trasforma (3′) con Mazzeo.
3′ GOL PERUGIA Dagli undici metri Mazzeo non sbaglia, infila Esposito e porta i suoi sul 2-0.
15′ Il Perugia naturalmente questo punto gioca sul velluto (oltre che sul manto bagnato del Curi). L’avvio di ripresa shock della Nocerina è uno scossone da cui, davvero, faticherebbe a riprendersi chiunque, sopratutto in casa della (a ragion veduta) capolista del torneo. Occasioni vere, da una parte e dall’altra, non si vedono però.
29′ GOL NOCERINA Lepore calcia dalla bandierina ed Evacuo, da due passi, inzucca sul primo palo bucando i guantoni di Koprivec: Perugia 2, Nocerina 1.
30′  Non fosse per la rete, a dir poco inaspettata, di Evacuo al 29′, il canovaccio non cambierebbe di un niente dopo altri quindici minuti di gioco. Fino al gol dell’attaccante, infatti, il Perugia non concederà che due timidissime fiammate ai ragazzi di Fontana: due contropiede, entrambi interrotti prima che Evacuo potesse concluderli, uno innescato da Hottor l’altro da Malcore. Camplone (applaudito più volte dalla Nord) concede a Fabinho la standing ovation (al suo posto Insigne) e richiama in panchina Filipe (per Vitofrancesco).
45’+3′ Score in bilico fino alla fine: non che i grifoni rischino davvero qualcosa, ma i molossi, sotto di un gol e pure di un uomo, provano comunque a rimanere aggrappati alla partita mani e piedi, fino alla fine appunto. Gli umbri concedono qualche libertà di troppo a Evacuo e compagni, soprattutto sulla trequarti. E i corner si sprecano, dalle parti di Koprivec. Fiato sospeso fino al 90′ per i cinquemila del Curi. Perché la sorte non vuole proprio che si faccia 3-1, vedi occasionissima su uscita a vuoto di Esposito, che Insigne non riesce, per ben due volte, a trasformare in rete. E poi vedi rush finale dei campani, con tanto di punizione non trattenuta da Koprivec e bordata di Lepore di poco alta sopra la traversa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.