mercoledì 21 novembre - Aggiornato alle 19:02

Nesta: «Si inizia a vedere l’identità del mio Perugia»

Il tecnico presenta la sfida di venerdì sera contro il Crotone «del mio amico Oddo, squadra offensiva e propositiva. Dobbiamo eliminare le distrazioni»

Alessandro Nesta in panchina

di D.S.

«Si inizia a vedere l’identità del Perugia, di questo non posso che essere soddisfatto. Però come ho detto dopo la vittoria di Livorno, approfittando proprio del fatto che il risultato ci ha premiato e quindi i giocatori sono più propensi ad accettare le critiche, che non possiamo continuare a commettere gli stessi errori». Bello determinato alla vigilia di Perugia-Crotone, Alessandro Nesta sa bene però che è vietato adagiarsi sugli allori dopo due vittorie consecutive che hanno ‘rasserenato’ la classifica. «I ragazzi hanno dimostrato di potersela giocare con tutti, da squadre più forti a quelle sulla carta più deboli, proprio per questo se riusciamo ad eliminare delle distrazioni, magari potremmo ambire a qualcosa di più». Venerdì sera (ore 21 al Curi), l’esame contro il Crotone di Oddo potrebbe rappresentare un primo spartiacque della stagione… «Avversario tosto, molto forte ed abile ad attaccare soprattutto con gli esterni e sfruttando poi il perno centrale offensivo, hanno qualche giocatore infortunato ma al di là di questo resta una squadra davvero temibile, una squadra candidata ad andare in serie A. In settimana abbiamo lavorato proprio basandoci sui loro punti di forza, sapendo che amano attaccare e fare la partita. Le scelte? le valuteremo…» continua Nesta sibillino ogni qualvolta si parla di formazione. «Di sicuro considerato l’avversario può essere per noi un bell’esame di maturità, ma andiamoci piano a parlare di eventuale sfida della svolta, il campionato è lungo…» Inevitabile chiusura con l’amico «Massimo Oddo, abbiamo parlato di calcio in situazioni dove non avremmo mai pensato che ci saremmo scontrati in serie B. Da calciatori abbiamo giocato insieme, vinto una Champions e un mondiale. La sua idea di gioco è offensiva, propositiva, sarà una bella sfida».

La puntata di ‘Pallonate’ con Goretti

Formazione Difficile Ngawa sarà nell’undici anti Crotone, e per questo la formazione del Perugia non dovrebbe discostarsi molto da quella che ha battuto il Livorno. Davanti a Gabriel spazio a Mazzocchi, Gyomber, Cremonesi ed uno tra Falasco e Felicioli. In mediana Kingsley, Bianco e Dragomir con Verre a supporto di Vido e Melchiorri.

I commenti sono chiusi.