martedì 16 ottobre - Aggiornato alle 03:30

Narni, la Okinawa Karate centra l’oro al World Dhotokan di San Pietroburgo: sei medaglie

Successi per il piccolo Victor Mocanu e per la sorella Victoria, ok anche la Dominici

Successo degli atleti della Okinawa Karate Narni al World Shotokan Championship. Una tre giorni di arti marziali a grandi livelli: allo Zenit Arena di San Pietroburgo si è disputato il nono Jska World Karate Championship, alla presenza del fondatore, il maestro Shihan Keigo Abe, nono dan. La delegazione italiana, guidata dal capo istruttore e membro dal 2004 della Jska, il maestro Khosro Taghva, ottavo dan, composta da appena sette atleti, ha fatto man bassa nel medagliere russo. Un manipolo di atleti, di cui tre narnesi della Okinawa Karate, Victor Mocanu, 10 anni, Victoria Manuela Mocanu, 17 anni e il maestro Maria Speranza Dominici, tecnico della Okinawa Karate, insieme ad altri quattro membri della Jska, per un totale di sette atleti.

Le medaglie Il piccolo Victor ha vinto l’oro nel kihon ippon sbaragliando ben sei atleti russi. La sorella, Victoria Manuela, cintura marrone categoria 15-17 anni, un argento nel ju kumite (combattimento libero), bronzo nel ju ippon kumite (combattimento vincolato), oro nel kata a squadre (forma) e ancora bronzo nel kata indivudale. Il maestro Dominici festeggia con due ori nel combattimento libero +40 e nel kata a squadre e un argento nel kata individuale. Il team Italia ha ottenuto il terzo posto sul medagliere del Mondiale con 15 medaglie, ossia sei ori, cinque argenti e quattro bronzi.

I commenti sono chiusi.